Incredibile, Tudor va fuori di testa: l’ex juventino si scaglia contro l’arbitro – VIDEO –

Il ritardo non è ammesso in Champions League. Igor Tudor impazzisce poco prima di un match del suo Olympique Marsiglia e si scaglia con grande forza contro l’arbitro italiano Massa.

Lo stile Juve si riconosce anche da questo. Se cresci, per una buona parte della tua carriera, in un determinato ambiente, certe cose te le porti dietro, entrano a far parte del tuo dna. Ad esempio la propensione a protestare, a prendersela con tutto e tutti, specialmente con gli arbitri, nemici da attaccare, circondare, raggirare al fine di portarli, ovviamente, dalla propria parte. Un’ennesima dimostrazione è arrivata da un ex giocatore della Juventus che ormai da diversi anni ha preso il volo verso altri lidi: Igor Tudor.

Igor Tudor ilcalcioignorante 20221228
Igor Tudor (LaPresse)

L’ex allenatore dell’Hellas Verona, sicuramente uno dei tecnici emergenti più interessanti degli ultimi anni, rimarrà sicuramente come uno dei più amati dai tifosi scaligeri, ma sarà probabilmente ricordato a lungo anche da quelli della sua attuale squadra, l’Olympique Marsiglia.

E non solo per quello che ha dato alla propria squadra, ma anche per il carattere mostrato in più occasioni. Ad esempio poco prima di un match di Champions League, quando è completamente impazzito nel tunnel degli spogliatoi andando ad attaccare in maniera diretta e durissima l’arbitro, l’italiano Davide Massa. Ma cosa gli ha fatto perdere completamente la testa?

Leggi anche -> Assurdo in Francia: hanno perso i Mondiali ma festeggiano lo stesso!

Marsiglia, l’allenatore perde la testa: cosa è successo

Non è normale che accadano certe cose in Champions League. Non solo che un allenatore si prenda la libertà di reagire in maniera così veemente a un torto subito (a suo dire), ma anche che una squadra si prenda altrettanta libertà nel ritardare il proprio ingresso in campo.

Tudor Lazio-Verona ilcalcioignorante 20221228
Tudor Lazio-Verona (LaPresse)

A far letteralmente ‘impazzire’ Tudor è stato il ritardo del pullman dello Sporting Lisbona, rimasto imbottigliato nel traffico a Marsiglia e impossibilitato a scendere in campo alle 19, come previsto. “Lo fanno apposta, non gliene frega un ca**o“, ha urlato Tudor, imbufalito, parlando all’arbitro nel tunnel degli spogliatoi. Il motivo? A suo dire questo ritardo avrebbe danneggiato soprattutto i suoi. Un attacco durissimo che è diventato rapidamente virale sui social:

 

View this post on Instagram

 

A post shared by CANAL+ Sport (@canalplussport)

Insomma, secondo la tesi di Tudor lo Sporting avrebbe, sostanzialmente, ritardato l’uscita dall’albergo per rimanere così bloccati nell’ingorgo, causando così un ingresso tardivo in campo e un danno incredibile per l’Olympique. Una tesi, francamente, un po’ assurda. A maggior ragione a posteriori, considerando che alla fine i francesi sono riusciti a imporsi per 4-1. Se quindi era davvero una strategia mefistofelica dei portoghesi, di certo non ha funzionato.

Impostazioni privacy