Home Calcio Italiano Juventus, esonero Pirlo: le ultime da Torino

Juventus, esonero Pirlo: le ultime da Torino

45
ROME, ITALY - NOVEMBER 08: Juventus head coach Andrea Pirlo looks on during the Serie A match between SS Lazio and Juventus at Stadio Olimpico on November 8, 2020 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Notizie Juventus, esonero Pirlo: le ultime da Torino

Esonero per Andrea Pirlo? La Juventus valuta il futuro del tecnico che ora rischia ma non dovrebbe essere esonerato in queste ore.

Anzi, la Juventus continuerà ad essere allenata da Andrea Pirlo in questo finale di stagione ma senza Champions League difficilmente il tecnico sarebbe confermato alla guida della squadra.

Non è una sconfitta che può cambiare il destino di un allenatore della Juventus, ma il modo in cui è arrivata ha cominciato a far riflettere.

Ultime Juve: Pirlo via senza Champions

Come detto per Pirlo, resta il quarto posto, resta decisivo per la pemanenza in panchina.

Arrivare nell’Europa che conta sarebbe decisivo non solo per la prossima Champions League ma anche per il budget stagionale. Servono anche segnali di crescita mentale, agonistica e tecnica; qualcosa che possa fornire una rassicurante base sulla quale costruire la prossima stagione.

 

La società aveva messo in conto le difficoltà della stagione, così come l’andamento altalenante, che rappresentava un rischio noto con Pilro in panchina senza esperienza.

Bisogna dire che la società è comunque soddisfatta di molte prestazioni della Juventus di Pirlo, cui è concessa una linea di credito molto ampia vista la voglia di far crescere tanti ragazzi.

Al netto delle difficoltà oggettive che ha dovuto e deve affrontare Pirlo alla guida della squadra, il problema sono i rimpiati che stanno avendo i bianconeri.

 

La  preoccupazione della società, adesso, è chiudere la stagione nel migliore dei modi possibili: centrando il quarto posto e la Coppa Italia senza fare prcoessi e senza prendere decisioni avventate sulla panchina.

 

La Juventus si ritroverà giovedì, priva di metà della rosa al seguito delle nazionali che torneranno tra 10 giorni prima del mini-ciclo con Torino,   con il Napoli (7 aprile) e il Genoa (11 aprile), tre partite in una settimana per provare a cambiare la stagione bianconera.