Home Calciomercato Mercato Juventus: parla l’agente di Zaniolo e Frabotta

Mercato Juventus: parla l’agente di Zaniolo e Frabotta

5

Intervista a l’agente di Zaniolo e Frabotta

Claudio Vigorelli, agente tra gli altri di Zaniolo e Frabotta, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Tuttosport:

Frabotta?
«Ho capito tutto già a luglio, quando Pirlo sembrava dovesse allenare la seconda squadra, la Juventus ha rifiutato tutte le offerte di prestito dalla B. Frabotta gode di molta stima alla Juve da parte di tutto l’ambiente. Poi, ovvio, la svolta è stata nel precampionato: Gianluca ha fatto bene e per questo sono stati venduti Pellegrini e De Sciglio, non lui.
Questa cosa mi ha fatto capire che l’esordio con la Sampdoria non fosse casuale. Frabotta è un freddo, sembrava la prima volta di Santon nell’Inter di Mourinho. L’importante è che continui a lavorare con questa serietà. Gli impegni dei bianconeri sono tanti e sono convinto che potrà avere ancora molto spazio».
Potenzialità Frabotta?
«Ai tempi degli Allievi del Bologna me lo segnalò il mio collaboratore Francesco Salerno. Il suo allenatore era Colucci, un mio ex giocatore, e anche lui me ne parlò benissimo».
Simile?
«Diciamo che, come stile di laterale sinistro, rivedo un po’ Fabio Grosso: buon piede, bella gamba, bravo a spingere. Ma non voglio fare grossi paragoni. Grosso è campione del mondo, mentre Gianluca ha fatto tre partite in Serie A».
Rinnovo?
«Lo abbiamo fatto a luglio, per l’Under 23. Vedremo nei prossimi mesi, ma ora toccherà a lui di dimostrare di meritarlo. Con la Juventus abbiamo un grande rapporto e non ci saranno problemi».

L’agente di Zaniolo sulla Juve

Zaniolo?
«Per Nicolò si erano interessati diversi club ed anche la Juventus. Poi l’infortunio, il Covid e l’avvento della nuova proprietà giallorossa hanno cambiato gli scenari. Adesso Nicolò si sta riprendendo e sta facendo di tutto per tornare all’Europeo, ma stavolta non ci deve essere alcuna fretta. Il futuro? Friedkin fin da subito ha messo Nicolò sarà uno degli elementi fondamentali del progetto. A Roma è esploso e penso sia l’ambiente giusto anche per provare a consacrarsi nel calcio, poi in futuro tutto è da vedere».