Home Calcio Italiano Milan, Pioli: “Ecco come sta Ibrahimovic”

Milan, Pioli: “Ecco come sta Ibrahimovic”

16
pioli
MILAN, ITALY - NOVEMBER 03: AC Milan coach Stefano Pioli looks on before the Serie A match between AC Milan and SS Lazio at Stadio Giuseppe Meazza on November 3, 2019 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Notizie Milan, Pioli e l’annuncio su Ibra

Stefano Pioli, tecnico del Milan, ha parlato in conferenza stampa di diversi temi tra i quali le condizioni di Zlatan Ibrahimovic:

Le parole di Pioli

 

Ibra? “Zlatan ha bisogno di lavorare e domani non verrà in panchina, deve ancora lavorare per essere al meglio e domani non verà con noi”.

San Siro? “Fa piacere tornare a giocare in casa, è solo un ritorno parziale alla normalità, ma noi speriamo di riavere anche i tifosi”

Roma? “Noi e la Roma siamo abbastanza simili nei numeri, mentre la classifica dice che abbiamo 9 punti di distacco. Questa è un’occasione per accorciare”.

Lecce? “Ogni gara è diversa, dipende dall’atteggiamento degli avversari.Poi domani ci sarà anche molto caldo, pressiamo alti per filosofia di gioc”.

Modulo? “Mi piacciono molto i giocatori che sanno entrare negli spazi, e dobbiamo continuare a farlo per creare tanto”

Rebic? “Sta bene, lo posso utilizzare in tutte le posizioni, a Lecce ha giocato con intensità mentale e fisica importante. Sta diventando importante per noi. Ante deve giocare con quella intensità, ha una forza fisica importante, è anche generoso e questo atteggiamento alla fine premia”.

Castiellejo? “Castillejo sa abbinare quantità e qualità, deve continuare assolutamente così, sa attaccare bene la profondità, cresce sempre come Theo”.

Kjaer ? “Se farà tutto l’allenamento oggi ci sarà domani, è un giocatore di personalità ed intelligente. Sono contento anche di avere con noi Duarte, vista l’emergenza”.

Bennacer ? “Ha una fisicità incredibile nell’1vs1, sta migliorando anche nella gestione. Sta crescendo molto e per me sarà una delle stelle del futuro.

Donnarumma? “E’ molto sereno e determinato e molto attaccato al Milan, penso che prenderà una importante decisione per il suo uturo. Non ho parlato con lui di futuro, siamo concentrati sul quel che fare in campo e per queste cose c’è la società”