Home Calcio Estero Argentina, clima incandescente: il presidente Tapia riconferma Sampaoli

Argentina, clima incandescente: il presidente Tapia riconferma Sampaoli

489
MOSCOW, RUSSIA - NOVEMBER 11: Lionel Messi of Argentina looks on during a match between Russia and Argentina International Friendly at Luzhniki Stadium on November 11, 2017 in Moscow, Russia. (Photo by Epsilon/Getty Images)

Sarà l’ultimo match del girone quello contro la Nigeria: l’Argentina dovrà cercare di riconquistare i suoi tifosi dopo risultati abbastanza deludenti. Inoltre, questa partita potrebbe consentire alla squadra sudamericana di proseguire nella competizione nonostante il pari contro l’Islanda e la pesante sconfitta contro la Croazia. Per cui, non resta che attribuire la dovuta importanza a questo risultato.

Tutti contro Sampaoli

Che qualcosa non stia andando secondo i piani, beh, questo è sotto gli occhi di tutti. Stando a quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport però il clima all’interno dello spogliatoio dell’Albiceleste è davvero pesante. I giocatori, uniti contro l’attuale allenatore, hanno espressamente chiesto alla federazione l’esonero di Sampaoli o diversamente una sorta di autogestione (l’esonero costerebbe alla federazione un indennizzo di 16 milioni di euro).

Una bella cifra, che sicuramente il presidente non sarebbe contento di sborsare. Infatti, Tapia, dopo aver dato il suo assenso in un primo momento, ha cambiato idea. Il tutto dopo un confronto con lo stesso Sampaoli, nel corso del quale l’allenatore si è fatto forte del suo contratto con scadenza giugno 2022. Una brutta situazione per l’Argentina. Adesso non resta che aspettare e pazientare nella speranza che questa situazione non vada ad infliggere ancora sul rendimento di Messi e compagni.