Home Calcio Estero Ravanelli torna in panchina: pronto a ripartire dall’Arsenal Kiev

Ravanelli torna in panchina: pronto a ripartire dall’Arsenal Kiev

771
BOLOGNA, ITALY - SEPTEMBER 28: Fabrizio Ravanelli speaks during the UEFA Champions League Trophy Tour 2012/13 on September 28, 2012 in Bologna, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images for UEFA)

Torna in panchina dopo cinque anni di pausa, Fabrizio Ravanelli. Il nostro famosissimo ‘Penna Bianca’ ha deciso di scendere ancora in campo (quello d’allenamento) per farsi valere come mister: l’ex attaccante della Juventus riparte dall’Ucraina, attesa a breve la firma con l’Arsenal Kiev, squadra neopromossa in prima divisione.

Ravanelli è tornato!

Lo ha appena riferito ‘Sky Sport’: Ravanelli sta per tornare in panchina dopo la sfortunata avventura francese del 2013, quando si mise alla guida dell’Ajaccio. Ricordiamo tutti che in quel caso il mandato fu molto breve: da giugno a novembre con sole 12 gare giocate. L’accordo tra le parti è già stato raggiunto e gli ultimi dettagli sono stati risolti: prevista per oggi la firma sul contratto sul club che ha appena riconquistato la massima divisione ucraina. Obiettivo salvezza per Ravanelli, che ci riprova ancora una volta lontano dall’Italia.

5 FEB 1995: FABRIZIO RAVANELLI OF JUVENTUS DURING THE SERIE A GAME AGAINST INTER MILAN IN THE SAN SIRO. THE GAME FINISHED 0-0. Mandatory Credit: Clive Brunskill/ALLSPORT

Una bandiera bianconera

I tifosi della Juventus lo ricorderanno bene. A Ravanelli sono bastate quattro stagioni per diventare una leggenda per i tifosi bianconeri. Sono passati 26 anni dall’esordio di Fabrizio Ravanelli: cominciò a segnare con la maglia della Juve e da quel momento esplose la storia d’amore con la Vecchia Signora. Si affermò calcisticamente lontano dall’Italia, nello sperduto stadio Antonis Papadopoulos di Famagosta, città situata sulla costa orientale di Cipro. La Juve giocava la partita di ritorno contro l’Anorthosis, squadra già battuta nella sfida d’andata dei trentaduesimi di finale di Coppa Uefa allo Stadio delle Alpi con un tennistico 6-1.