Home Calcio Estero Problemi per il Tianjin, Zhang ha mentito sull’età: fuori nove mesi

Problemi per il Tianjin, Zhang ha mentito sull’età: fuori nove mesi

985
TIANJIN, CHINA - JANUARY 30: Anthony Modeste #27 of Tianjin Quanjian celebrates with team mate Axel Witsel after scoring his team's first goal during the 2018 AFC Champions League qualifying match between Tianjin Quanjian and Ceres-Negros at Tianjin Olympic Center Stadium on January 30, 2018 in Tianjin, China. (Photo by Lintao Zhang/Getty Images)

Grossi problemi all’orizzonte per il Tianjin Quanjian. La formazione cinese, allenata lo scorso anno da Fabio Cannavaro e portata dall’italiano nella massima lega nazionale, dovrà fare a meno di uno dei pilastri. Grazie all’ex difensore della Juve, la formazione cinese aveva guadagnato l’accesso alla Champions League asiatica. Zhang Xiuwei però, eletto come uno dei beniamini del pubblico locale, dovrà stare fuori per nove mesi.

Il motivo

Il centrocampista ha mentito infatti sulla propria età: la scheda personale assicura che il calciatore sia noto a gennaio del 1996 e così, lo scorso anno, ha giocato come Under 23 nella Superliga cinese. Quando era piccolo, però, i genitori volevano farlo iscrivere prima del previsto a scuola e modificarono il suo nome in Zhang Jixuan, classe 1994. Una volta sbocciato come giocatore, è tornato al proprio nome originario e al 1996 come anno di nascita. Di fatto è presente negli archivi della federazione con due identità diverse e differenti date di nascita, come ammesso dallo stesso Zhang. Nel 2011 infatti utilizzò la falsa identità Zhang Jixuan (classe 1994) per poter partecipare ad un incontro giovanile.

L’indagine

Gli accertamenti sul conto di Zhang sono cominciati lo scorso agosto, quando fu coinvolto in un incidente d’auto. Il calciatore era ubriaco, un danno d’immagine per il calcio cinese in ascesa e per lo stesso Tianjin. Questi nove mesi di squalifica gli impediranno di giocare la Champions League asiatica e gran parte del nuovo campionato cinese.