Home Calcio Estero Lucas via da Parigi: punito per aver raccontato segreti di squadra alla...

Lucas via da Parigi: punito per aver raccontato segreti di squadra alla stampa

884
Tottenham Hotspur's new Brazil midfielder Lucas Moura gestures to fans on the pitch at half-time during the English Premier League football match between Tottenham Hotspur and Manchester United at Wembley Stadium in London, on January 31, 2018. / AFP PHOTO / Adrian DENNIS / RESTRICTED TO EDITORIAL USE. No use with unauthorized audio, video, data, fixture lists, club/league logos or 'live' services. Online in-match use limited to 75 images, no video emulation. No use in betting, games or single club/league/player publications. / (Photo credit should read ADRIAN DENNIS/AFP/Getty Images)

Il Paris Saint-Germain si gode il primato in Ligue 1 a +9 sulla coppia seconda in classifica formata da Lione e Olympique Marsiglia. I parigini hanno segnato 72 reti soltanto in 23 partite di campionato: uno dei tridenti più forti d’Europa con Cavani, Mbappé e Neymar. Uno spogliatoio pieno di campioni, però, non è facilissimo da gestire. Ognuno ha voglia di dimostrare tutto il proprio valore, arrivato a Parigi per un ruolo di protagonista. Il brasiliano, ad esempio, ha lasciato il Barcellona per non essere più all’ombra di Leo Messi. Tre attaccanti tra i migliori al mondo come titolari, ma la panchina non è certamente da buttare. Il PSG ha talento da vendere, ma la poca continuità ha scontentato qualcuno. Lucas Moura e Hatem Ben Arfa, per dirne soltanto due.

Il retroscena

I due, riferisce Le Parisien, facevano da spie raccontando alla stampa francese i segreti dello spogliatoio. Negli ultimi mesi c’erano stati molti contrasti, in particolare tra Cavani e Neymar. Il PSG non ha preso per nulla bene questa notizia e ha deciso di vendere Lucas. Una cessione dunque causata da motivi comportamentali, i parametri del Fair Play Finanziario da rispettare non c’entrano. L’esterno brasiliano era finito nel mirino del Napoli, ma poi ha firmato con il Tottenham. Ben Arfa invece è ancora un tesserato del club dello sceicco, ma vive a margini della rosa e del progetto tecnico.