Home La Vera Ignoranza Karamoh resta in mutande a bordo campo: cambio di pantaloncini al volo

Karamoh resta in mutande a bordo campo: cambio di pantaloncini al volo

MILAN, ITALY - DECEMBER 03: Yann Karamoh of FC Internazionale Milano reacts during the Serie A match between FC Internazionale and AC Chievo Verona at Stadio Giuseppe Meazza on December 3, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Il secondo tempo di Inter-Udinese ha stupito tutti: friulani che cominciano meglio la ripresa e guadagnano un calcio di rigore. Rodrigo de Paul spiazza Samir Handanovic e realizza l’1-2, poco dopo i friulani battono anche il portiere nerazzurro con Antonin Barak. Luciano Spalletti, dopo il tiro dal dischetto messo a segno dal trequartista argentino, decide di mandare in campo Yann Karamoh. Fuori dopo ben 69 minuti un disastroso Davide Santon, colpevole su entrambe le prime due reti friulane.

Buon impatto

Karamoh, attaccante diciannovenne di nazionalità francese, aveva sprecato tre occasioni limpide da gol contro il Pordenone in Coppa Italia. Il tecnico nerazzurro ha deciso di puntare ancora su di lui, il suo impatto sul match è più che buono. Corre, pressa, ci prova… Poi però succede l’impensabile: è costretto a tornare a cordo campo. Pantaloncini rotti, c’è bisogno di cambiarli. Ecco allora che appena l’arbitro dà l’ok, si vola in panchina. Le teelcamere indugiano sul giovane calciatore in mutande. I telecronisti intanto se la ridono: “Streap tease Karamoh“.