Home Calcio Italiano Gravina: “Invito i tesserati ad abbassare i toni”

Gravina: “Invito i tesserati ad abbassare i toni”

8
FLORENCE, ITALY - FEBRUARY 03: Marcello Nicchi president of AIA and Gabriele Gravina president of FIGC (R) during the "Panchina D'Oro Prize" award at Centro Tecnico Federale di Coverciano on February 3, 2020 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Gravina: “Invito i tesserati ad abbassare i toni”

Gabriele Gravina, presidente della FIGC, dopo la proposta di istituire una “chiamata” per le squadre in caso di VAR o di dubbi ha parlato delle polemiche delle ultime giornate sugli arbitri e di alcuni episodi di razzismo:

 “Il cacio italiano sta combattendo una lotta senza quartiere contro il razzismo, per questo volevo congratularmi con il Cagliari Calcio.

FLORENCE, ITALY – FEBRUARY 03: Marcello Nicchi president of AIA and Gabriele Gravina president of FIGC (R) during the “Panchina D’Oro Prize” award at Centro Tecnico Federale di Coverciano on February 3, 2020 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Mi è piaciuta l’intransigenza che il club ha mostrato con questa decisione. La serietà e la determinazione del presidente Tommaso Giulini sono sotto gli occhi di tutti, la Federazione sostiene con atti concreti lui e tutti i suoi colleghi in prima fila contro ogni forma di discriminazione.

Oggi questa è una vera piaga dell’inciviltà e si può vincere solo scendendo in campo insieme. Il calcio italiano ha bisogno di compattezza e condivisione di intenti per continuare quel processo di rilancio. In questo percorso tutti noi siamo protagonisti”.

Il numero uno di Via Allegri ha poi aggiunto su altri episodi:

“L’iniziativa del Cagliari, così come quella dell’Hellas Verona di pochi giorni fa, che ha dotato gli steward di body cam, concorre a creare le condizioni ambientali migliori per far vivere lo spettacolo del calcio con gioia e serenità.

Per me questi sono importanti segnali di responsabilità, cui mi aspetto seguano anche comportamenti conseguenti da parte di tutti i tesserati.

A tutti loro rivolgo un invito ad abbassare i toni perché nelle ultime settimane abbiamo assistito ad atteggiamenti difficilmente tollerabili durante una partita.

Così come auspico che ci sia maggior rispetto per la classe arbitrale anche da chi è fuori dal nostro mondo. Ci sono persone che sono avvezze alla polemica pretestuosa”.