Home Calciomercato Napoli: 103 milioni di euro per Koulibaly

Napoli: 103 milioni di euro per Koulibaly

52
Napoli's Italian defender Sebastiano Luperto (L), Napoli's Belgian forward Dries Mertens (2ndL), Napoli's Brazilian midfielder Allan (3rdL), Napoli's Polish forward Arkadiusz Milik (4thL), Napoli's Italian forward Lorenzo Insigne (Front C) and Napoli's Senegalese defender Kalidou Koulibaly (R) celebrate after winning the Italian Serie A football match Napoli vs AC Milan on August 25, 2018 at the San Paolo Stadium in Naples. (Photo by Alberto PIZZOLI / AFP) (Photo credit should read ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)

Notizie Calcio Napoli: 103 milioni di euro per Koulibaly

Ultime Calcio Napoli: addio a Kalidou Koulibaly? Neanche per sogno. 103 milioni di euro non bastano per la stella senegalese. Nonostante la somma pazzesca, a giudicare anche dalla plusvalenza che il Napoli intascherebbe rispetto alla cifra investita nell’estate del 2014 per ingaggiarlo dal Genk (circa 8 milioni di euro), il centrale resta.

Napoli’s French defender Kalidou Koulibaly (L) celebrates with teammates after scoring during the Italian Serie A football match SSC Napoli vs Hellas Verona FC at The San Paolo Stadium in Naples on January 6, 2018. / AFP PHOTO / CARLO HERMANN (Photo credit should read CARLO HERMANN/AFP/Getty Images)

Il club partenopeo, infatti, ha rifiutato la cifra forte del contratto rinnovato da poco (scadenza 2023) e senza clausola rescissoria. No al Chelsea.

Come riportato dal The Sun il Manchester United ha provato a strappare il calciatore agli azzurri.

K2, com’è stato ribattezzato a Napoli, è un punto fermo della squadra di Carlo Ancelotti. Dopo la prova monumentale contro Mbappé e compgni, il colosso ha convinto tutto anche tante big europe.

Napoli: Koulibaly è l’unico “titolarissimo” di Ancelotti

Il centrale è il calciatore che finora non ha saltato una partita tra campionato e coppe: 18 presenze, 13 in Serie A e 5 in Champions, per un totale di 1620 minuti giocati. Il 27enne, che Rafa Benitez accolse come diamante grezzo e poi Sarri ha trasformato in un campione, si è innamorato anche della città.

Benitez, Sarri e ora Ancelotti: la sua crescita è stata incredibile con i tre tecnici. Il difensore ha incantato l’allenatore di Reggiolo che ne ha fatto una pietra miliare del suo schieramento tattico.