Home Storie di Calcio Ronaldo: “Sono innocente e tranquillo”

Ronaldo: “Sono innocente e tranquillo”

137
Portuguese footballer Cristiano Ronaldo surrounded by photographs looks on as he greets supporters outside the Juventus medical center at the Alliance stadium in Turin on July 16, 2018. - Cristiano Ronaldo arrived in Turin ahead of his official unveiling as Juventus' superstar summer signing on July 17. (Photo by Isabella Bonotto / AFP) (Photo credit should read ISABELLA BONOTTO/AFP/Getty Images)

Cristiano Ronaldo: “Sono innocente e tranquillo”

Portuguese footballer Cristiano Ronaldo surrounded by photographs looks on as he greets supporters outside the Juventus medical center at the Alliance stadium in Turin on July 16, 2018. – Cristiano Ronaldo arrived in Turin ahead of his official unveiling as Juventus’ superstar summer signing on July 17. (Photo by Isabella Bonotto / AFP) (Photo credit should read ISABELLA BONOTTO/AFP/Getty Images)

Cristiano Ronaldo non ci sta. Nonostante da un punto di vista legale il ‘caso Mayorga’ abbia poca rilevanza relativa, la vera battaglia che Cristiano sta combattendo è sul piano morale.

Il campione portoghese, infatti, esige rispetto per la propria persona, per la sua reputazione ed immagine che si è costruito negli anni e che rischia di frantumarsi in pochi giorni. Dello stupro, infatti, fino ad oggi non ci sono minimamente prove, c’è solo la parola della Mayorga contro quella di Ronaldo.

Il campione portoghese, da parte sua, ha sempre sostenuto che fosse stato sesso consenziente. Il rapporto consumato nel 2009, dunque, fu voluto e anche per questo motivo l’indagine penale rischia il nulla di fatto. Oltretutto la causa civile intentata dalla stessa Mayorga appare pretestuosa, ed è stoppata proprio dall’accordo extragiudiziale che lei aveva accettato nei giorni successivi. Anche se un giudice ritenesse nullo quell’accordo sarebbe complicatissimo procedere in alun modo.

Ronaldo vuole mettere a tacere le voci

Malgrado l’ondata fango che si è abbattuta sull’attaccante della Juventus e dei messaggi di solidarietà  arrivati in sostegno della battaglia portata avanti da Mayorga, Ronaldo vuole uscirne indenne.

La sua spiegazione è semplice. Fu sesso consensuale, dopo le prime “denunce” della modella CR7 accettò di pagare quella somma solo perchè era in un momento particolare della carriera e non poteva permettere illazioni sul proprio conto.

C’è chi ora dipinge Cristiano Ronaldo come uno stupratore seriale, soprattutto se fossero confermate anche le altre denunce nate in queste ore da donne al momento rimaste anonime e senza prove. Tuttavia il campione portoghese è sereno.

Il problema del portoghese non è la solita presunzione o l’eccesso di sicurezza. Cristiano Ronaldo aveva condannato subito via social le accuse dichiarandosi estraneo a un reato abominevole come lo stupro” e ribadendo di non esserne stato protagonista. Sono innocente. So di esserlo ed è per questo che sono tranquillo” ha spiegato Cr7 che ha mentalmente già archiviato la problematica.