Home Calcio Estero Eboué arrestato: l’ex calciatore dell’Arsenal accusato di aver appiccato un incendio

Eboué arrestato: l’ex calciatore dell’Arsenal accusato di aver appiccato un incendio

378
LONDON, ENGLAND - OCTOBER 16: Emmanuel Eboue of Arsenal protests to the linesman during the Barclays Premier League match between Arsenal and Birmingham City at Emirates Stadium on October 16, 2010 in London, England. (Photo by Clive Rose/Getty Images)

Emmanuel Eboué è stato arrestato nella giornata del 30 giugno. Si torna a parlare di lui per faccende che non riguardano il calcio. L’ex esterno dell’Arsenal è stato messo in stato di fermo dalla polizia di Londra con una accusa pesantissima: a quanto pare, è sospettato di essere il responsabile di un incendio. Non una bella vicenda, dunque, quella che vede protagonista l’ex calciatore dell’Arsenal. In passato, il ragazzo ha conquistato le prime pagine dei giornali per alcuni problemi legati alla situazione economica non proprio rosea.

Arrestato Eboué, accuse gravissime

I più importanti siti di Spagna e Inghilterra non parlano d’altro. “Incendio doloso”: questa l’accusa mossa nei suoi confronti. Stando a quanto racconta il ‘Sunday Mirror’, il calciatore sarebbe responsabile di un incendio scoppiato nella zona di Enfield. Al momento, si trova in custodia cautelare.

Eboué e i problemi economici: non un bel momento quello lì

Amici e parenti erano già molto preoccupati per lui. Anche prima che si verificasse questo spiacevolissimo episodio. In molti, tra loro, hanno messo in dubbio la sua integrità mentale. Attualmente, così come è stato anche in passato, il calciatore non è in una grande agiatezza economica. Anzi, stando a quanto racconta il Mirror, pare non sia in grado di pagare i suoi avvocati nella vicenda dopo il costosissimo divorzio che lo ha lasciato in una situazione abbastanza grave e complicata.