Pazzesco in Cina: durante una maratona questo non si era mai visto – FOTO –

Durante una maratona in Cina, un corridore è diventato l’idolo delle folle per il suo gesto sconsiderato: nel bel mezzo della gara si è lasciato andare a un comportamento clamoroso, tra lo stupore dei presenti.

I filoamericani per anni sono stati affascinati dall’immagine dello Zio Sam. Ma oggi il vero idolo degli ignoranti è un altro zio, e viene dall’altra superpotenza planetaria. Lo chiamano Uncle Chen ed è probabilmente stato, negli ultimi giorni, il cinese più famoso al mondo. E non per un motivo dei più nobili. Anzi, per un gesto, mostrato durante una recente maratona in Cina, che di educativo ha ben poco, ma che ha conquistato migliaia e migliaia di persone sui social. Con la speranza che non molti lo emulino.

Maratona ilcalcioignorante 20221128
Maratona (ANSA)

Chissà se quando pubblicava Il re degli ignoranti il nostro Adriano Celentano avrebbe mai pensato che un giorno a strappargli questo titolo simbolico sarebbe stato un maratoneta cinese. Perché quello mostrato da Uncle Chen è un gesto di ignoranza, ma ignoranza vera.

Raramente abbiamo assistito infatti a scene del genere, e specialmente nel mondo dello sport. Ma, si sa, nella vita c’è sempre una prima volta, e in questo mondo globalizzato l’incredibile può diventare credibile grazie a immagini provenienti a centinaia e centinaia di chilometri di distanza da noi. Ad esempio da Jiande, dove si è svolta la celebre Xin’anjiang Marathon. Una gara che i fan di Uncle Chen non potranno mai dimenticare.

Leggi anche -> Incredibile, non si presenta nessun candidato: Infantino vince facile!

Il maratoneta più folle del mondo: le immagini diventano virali sul web

Ma chi è questo famigerato Uncle Chen? Ovviamente, non è questo il suo nome, ma si tratta semplicemente del nickname con cui è conosciuto dai fan sui social, in particolare sul social cinese Weibo, lì dove le immagini della sua ‘impresa’ sono diventate per prime virali.

Maratoneta stremato ilcalcioignorante 20221128
Maratoneta stremato (ANSA)

Se te lo stai figurando stremato a terra, stanco e senza più energie, ti sbagli di grosso. Chen è infatti stato grande protagonista nella maratona. Non per ambire alla vittoria finale. A 50 anni compiuti un trionfo del genere non interessa più. Quanto piuttosto per fare la storia. In che modo? Nell’unico modo possibile: nel bel mezzo della gara, ha tirato fuori da una tasca un accendino e si è messo a fumare non una, ma diverse sigarette. Così, per rilassarsi e passare il tempo. Guardare per credere:

Insomma, da quel momento Chen è diventato un idolo assoluto sui social. Divisivo, certo, come è giusto che sia un personaggio del genere. Se qualcuno lo ha infatti divinizzato per quanto fatto (alla fine ha tagliato il traguardo in 575esima posizione su 1500 partecipanti), altri hanno sostenuto che avrebbe dovuto essere bandito dalla competizione. E forse non hanno tutti i torti.

Ma Chen di questi pareri contrari se ne frega. Altrimenti che vero ignorante sarebbe? Anzi, continua per la sua strada, recidivo e felice, dopo aver fumato anche nella maratona del 2018 a Guangzhou e del 2019 a Xiamen. Prossimo obiettivo New York?

Impostazioni privacy