Home Calcio Estero Sergio Ramos non trova pace dopo il fallo su Salah: costretto a...

Sergio Ramos non trova pace dopo il fallo su Salah: costretto a cambiare numero

1235
KIEV, UKRAINE - MAY 26: Sergio Ramos of Real Madrid celebrates his side's victory following the UEFA Champions League Final between Real Madrid and Liverpool at NSC Olimpiyskiy Stadium on May 26, 2018 in Kiev, Ukraine. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

La finale di Champions League è stata segnata dalle papere clamorose del portiere del Liverpool Karius e dall’uscita di Momo Salah per infortunio. Sergio Ramos ha spinto giù il campione egiziano, tenendogli il braccio in una sorta di morsa e rimediangogli un grave infortunio alla spalla. Il primo pensiero, una volta sfumata la Coppa dei Campioni, è stato il Mondiale: Salah vuole provarci fino alla fine. Tre settimane fuori, ma potrebbe rientrare per l’ultima gara del girone.

Liverpool’s Egyptian forward Mohamed Salah (down) gestures in pain next to Real Madrid’s Spanish defender Sergio Ramos (R) and Liverpool’s Brazilian forward Roberto Firmino during the UEFA Champions League final football match between Liverpool and Real Madrid at the Olympic Stadium in Kiev, Ukraine on May 26, 2018. (Photo by LLUIS GENE / AFP) (Photo credit should read LLUIS GENE/AFP/Getty Images)

Quanti insulti per Sergio

Ramos è finito nell’occhio del ciclone della critica mondiale. Lo spagnolo è stato insultato, minacciato, addirittura ricevendo telefonate intimidatorie. Manca sempre meno al Mondiale e la concentrazione deve rimanere altissima. La Spagna è una delle principali favorite alla vittoria finale, ma il suo centrale di difesa sta vivendo giorni difficili. In Egitto lo hanno definito un macellaio, il quotidiano spagnolo Come oggi ha raccontato che Sergio Ramos ha richiesto un cambio di numero di telefono. Troppi insulti e minacce ricevute al telefono, è ora di dire basta a queste esagerazioni. Ci sta contestare un calciatore per un gesto considerato scorretto, ma invadere la vita privata altrui è davvero troppo.