Home La Vera Ignoranza Cambia squadra pur sapendo che non giocherà nemmeno un minuto

Cambia squadra pur sapendo che non giocherà nemmeno un minuto

gollini
Cambia squadra pur sapendo che non giocherà nemmeno un minuto (Ansa)

Il Napoli lo prende con la formula del trasferimento temporaneo con diritto di riscatto “low cost” dall’Atalanta. L’ex Tottenham ha trovato poco spazio in Toscana, ma sa che per togliere il posto al friulano dovrà fare parecchia fatica. Poi ci sarà lo stop alle operazioni

Ci siamo: il mercato dei “ritocchi” del Napoli di gennaio oggi disegnerà l’ultima pennellata prima di concludere le operazioni. Scambio di vice portieri: Sirigu va a Firenze e Gollini viene a Napoli. Scambio alla pari, ma non dal punto di vista “burocratico”. L’ex portiere dell’Atalanta, in prestito alla Fiorentina dal club orobico, sarà trasferito in azzurro ancora con la formula del prestito.

gollini
Cambia squadra pur sapendo che non giocherà nemmeno un minuto (Ansa)

Fissato un diritto di riscatto “low cost”, la cui cifra non è trapelata. Dovrebbe essere intorno ai 5 milioni, forse poco più. Si tratta comunque di una cifra vantaggiosa, qualora il club azzurro voglia riscattare il giocatore. Se ne riparlerà, in ogni caso, a fine stagione. Per quanto riguarda Salvatore Sirigu, il suo trasferimento in Toscana è a titolo definitivo. Il portiere sardo si libera dal Napoli (c’è una clausola nel suo contratto) e firmerà un accordo fino a giugno con opzione per un altro anno, fino quindi al 2024.

Sia Sirigu che Gollini andranno a fare i portieri di riserva, rispettivamente di Terracciano e di Meret. Un’operazione che in apparenza ha poco significato, in quanto entrambi i calciatori avrebbero espresso ambizioni per avere più spazio e giocare di più. Salvo sorprese, però, non accadrà. A Napoli gollini si accomoderà in panchina, e non gli sono state fornite particolare garanzie. Meret sarà il titolare in campionato e in Champions League. La Coppa Italia, dove Gollini poteva sperare di giocare, come purtroppo i tifosi partenopei sanno, non c’è più. Per Golini, quindi, si tratta solo di aspettare un’occasione, che richiama i debiti scongiuri dei sostenitori azzurri.

Il Napoli prende Gollini per fare il vice Meret

Nessuno vuole un infortunio o una squalifica per Meret, che tra l’altro sta facendo molto bene. Stesso destino per Sirigu, che si metterà in panchina dietro Terracciano. Per lui ci sono maggiori possibilità di giocare: Italiano potrebbe schierarlo in Conference League, anche se non è certo che siano arrivate questo tipo di garanzie. Inoltre, la Fiorentina giocherà anche la Coppa Italia, visto che ai quarti sfiderà il Torino. Probabilmente Sirigu ha voluto lasciare Napoli a prescindere, per motivi che non saranno mai chiariti. È arrivato a luglio, forse speranzoso di poter fare come Ospina: quindi togliere il posto a Meret o alternarsi con lui.

meret
Alex Meret (LaPresse)

Invece si è allenato per molte settimane a parte e soprattutto non ha mai debuttato in gare ufficiali. Per quanto riguarda Gollini, invece, la scelta è dovuta al cattivo rapporto con l’allenatore viola Vincenzo Italiano. L’ex Tottenham (lo scorso anno era in prestito a Londra) era stato preso per fare il titolare, ma dopo poche partite (giocate non bene) è stato accantonato a favore di Italiano e mai più proposto, se non un paio di presenze in Conference League e in Coppa Italia. Troppo poche. Meret aspetta il nuovo compagno senza patemi: ”Gollini? Non l’ho ancora sentito, però ovviamente lo conosco bene. Ho fatto diversi ritiri in nazionale con lui, so che è un bravo ragazzo e un grande portiere, ci darà una grossa mano”, ha detto.