Mondiali, Ibra scommette su di lui: “È già scritto”

Francia e Argentina si affronteranno domenica 18 dicembre. Partono i pronostici, molti dei quali sono fatti da illustri calciatori.

Ibrahimovic crede nel suo ex compagno di club - ilcalcioignorante 161222
Ibrahimovic crede nel suo ex compagno di club (LaPresse)

La vittoria della Francia ha permesso ai transalpini di andare per la seconda volta consevutiva in finale di una Coppa del Mondo. Cosa non affatto scontata contro il Marocco di Regragui, ed infatti la partita è stata in bilico fino alla seconda rete di Kolo Muani.

Ora i francesi se la vedranno con l’Argentina di Messi, la quale invece ha avuto meno difficoltà contro la Croazia, grazie soprattutto alle gesta del suo campione unite all’intraprendenza della squadra. I pronostici ora iniziano a fare sul serio e molti altri campioni iniziano a scommettere sulla possibile vincitrice. Ecco cosa ne pensa l’attaccaante del Milan Zlatan Ibrahimovic.

Mondiali, Ibra scommette su Messi

Lionel Messi - ilcalcioignorante 10122022
Lionel Messi (LaPresse)

Non poteva mancare il commento di Zlatan Ibrahimovic mentre si allena in quel di Dubai per preparare un possibile ritorno in campo a distanza ormai di mesi. Per lo svedese non ci sono molti dubbi, il dio del calcio ha già scelto quale sarà il prossimo vincitore della Coppa del Mondo. È già scritto insomma che Qatar 2022 vedrà vincitore uno dei calciatori più determinanti e forti degli ultimi venti anni. Ovviamente stiamo parlando di Messi, compagno di Ibrahimovic per un solo anno durante la sua non felice annata a Barcellona.

Finale? Penso che sia già scritto chi vincerà, e sai chi intendo“, ha detto Ibrahimovic. “Penso che Messi alzerà il trofeo, è già scritto”. Tuona Ibra mentre commenta questo Mondiale molto particolare per decine di motivi.

Lo svedese ha voluto anche commentare la situazione di Cristiano Ronaldo al Manchester United, squadra con cui ha giocato. Per Ibra insomma le cose non sono così semplici, Ronaldo avrà avuto i suoi motivi per andarsene, così come lo United ha operato seguendo la sua politica: “Della sua partenza dallo United non sapremo mai la vera storia. Alla fine tutti dicono quello che vogliono dire solamente per proteggersi. Per me l’immagine perfetta da avere è rimanere sempre sé stessi. Ma alla fine non sapremo la vera storia”, conclude l’attaccante 41enne.

Impostazioni privacy