Home Storie di Calcio Ischia, il pallone non manca mai: ecco cosa fanno i soccorritori

Ischia, il pallone non manca mai: ecco cosa fanno i soccorritori

Vigili a Ischia - ilcalcioignorante 011222
Vigili a Ischia (Ansa)

La tragedia di Ischia ha sconvolto l’Italia intera, avendo coinvolto uomini, donne e bambini.

Vigili a Ischia - ilcalcioignorante 011222
Vigili a Ischia (Ansa)

La colata di fango che ha distrutto una porzione del comune ischitano di Casamicciola Terme ha spezzato i sogni di numerose famiglie. Tanto è il dolore che stanno ora attraversando gli abitanti della città, i quali lamentavano già alcuni anni l’incuria nella quale riversava quel posto a rischio idrogeologico. Tralasciando gli aspetti tecnici e politici, è chiaro che una tragedia del genere ha sconvolto gran parte dell’opinione pubblica italiana.

Anche il mondo dello sport si è mobilitato per dare una mano. Dagli ultras del Napoli (che per motivi legali non hanno potuto poi sbarcare sull’Isola per aiutare gli altri ragazzi a spalare il fango), fino alla rete con dedica di Kalidou Koulibaly a Qatar 2022: sono gesti simbolici, certo, ma è chiaro che anche questi stanno dando una mano in questo momento così drammatico.

Ischia, tra le macerie spunta un pallone

Alcuni ragazzi giocano a pallone tra le macerie - ilcalcioignorante 011222
Alcuni ragazzi giocano a pallone tra le macerie (Instagram)

I soccorritori provenienti da tutta l’isola del golfo di Napoli non hanno potuto non mettere in piedi una mini partita tra il fango e le macerie una volta che hanno visto muoversi una palla. Anche in questi momenti così complessi, il calcio si dimostra come l’antidoto necessario per dare un pò di goia a persone evidentemente ancora sotto shock per la tragedia che si è materializzata. È davvero emozionante notare che, in mezzo a tanto dolore, una piccola palla possa generare qualche minuto di felicità.

Ischia, Gravina annuncia minuto di silenzio

Esprimo il cordoglio di tutto il mondo del calcio, siamo rimasti particolarmente scioccati da quello che è avvenuto a Ischia. Un abbraccio a tutte le famiglie, ci uniamo alla loro sofferenza. Mi fa piacere che ci sono moltissimi ragazzi del nostro mondo, in primis i ragazzi di due squadre di calcio a 5, li ho visti al tg, commoventi, nell’impegnarsi per togliere fango e disporrò un minuto di raccoglimento questo fine settimana per tutte le gare di campionato“, queste le parole che sono state pronunciate da Gabriele Gravina, presidente della FIGC, a proposito della frana che ha colpito l’isola di Ischia.