Atalanta, Gollini: “Ecco perché in Italia mi hanno venduto”

Gollini e la rivelazione sull’addio all’Atalanta. Rileva come è ora giocare in Inghilterra con Antonio Conte. Ecco cosa ha detto.

Gollini: “La cessione dell’Atlanta non me l’aspettavo”

Gabriele Gollini è un portiere italiano, attualmente al Tottenham in prestito dall’Atalanta e gioca anche nella Nazionale italiana. Gollini ha parlato della sua nuova vita in Inghilterra e dell’addio all’Atalanta.

Le dichiarazioni di Gollini a Sportweek in un’intervista: “Non mi aspettavo di dover andar via dall’Atalanta, è stata dura la cessione ma l’ha fatto per crescere ancora. Certo è stato difficile da giocare in Champions League alla panchina. Però sto migliorando e sono rimasto colpito dall’umiltà di Lloris (primo portiere del Tottenham, ndr).”

Gollini: “Con Conte è cambiato tutto”

L’ex portiere dell’Atalanta ha poi raccontato come è ora la sua vita in Inghilterra e il rapporto con Antonio Conte, Gollini: “Non è la prima volta che vivo in Inghilterra ed essendoci già stato il trasferimento è stata normale. Qui non ti giudicano per come ti vesti, in Italia invece vieni prima giudicato come persona e poi come calciatore.

Ha poi continuato su Conte: “Il mister ha portato tutto quello che mancava alla squadra e al club. Da quando c’è lui c’è stato un cambio netto nella mentalità del club e nel modo di lavorare. Conte ti capisce e adatta al giocatore il lavoro di squadra, è umano.

Gabriele Gollini - Tottenham
Gabriele Gollini – Tottenham
Impostazioni privacy