Milan, Dalot sul futuro: “E’ stato un piacere, ora sono incerto”

Milan, Dalot sul futuro: “E’ stato un piacere, ora sono incerto”

  Diogo Dalot, difensore del Portogallo Under 21, ha parlato nel corso di un’intervista concessa alla  Gazzetta dello Sport prima della gara contro gli azzurri:
“In finale nel 2018 ricordo che c’erano Scamacca e Pinamonti… Contro Pinamonti gioco praticamente da sempre”.
Gabbia? “Che peccato! Abbiamo parlato di questa partita nei quarti ogni singolo giorno da quando ci siamo ritrovati dopo esser tornati. Questo 31 maggio è stato un argomento fisso nel nostro spogliatoio: io e Rafael Leao abbiamo scherzato molto con Matteo e Tonali. Loro però avevano sempre l’aiuto degli altri calciatori”.
Serie A?  “Sono maggiormente completo ora. Gli italiani adorano il calcio, ne parlano sempre e essere parte di questa cultura è stata un’esperienza fantastica. E sul campo sento di saper fare più cose Difesa? Alcuni aspetti difensivi li ho imparati qui ed è stato fantastico sviluppare una parte del mio gioco. Ma non solo: in attacco ho capito tante cose, come pressare. Tutto molto utile”.
Pioli?  “Cosa mi ha insegnato? Che la squadra deve essere concentrata per tutti i novanta minuti e  non lasciare nulla, non deviperdere niente  di ciò che sta succedendo. E la convinzione che tutto quello che prepari in allenamento lo ritroverai in partita, che andrà esattamente così. Champions? Abbiamo raggiunto il traguardo.  Vero che a un certo punto abbiamo pensato pure allo scudetto, ma l’importante era finire nelle prime 4”.

Futuro? “Dico che ho passato un anno fantastico che mi è piaciuto molto. È stato un vero piacere giocare nel Milan ma ora penso all’Europeo e sul mercato non so ancora cosa succederà”.

MANCHESTER, ENGLAND – FEBRUARY 26: Diogo Dalot, Fred, Bruno Fernandes and Tim Fosu-Mensah of Manchester United arrive during a training session ahead of their UEFA Europa League round of 32 second leg match against Club Brugge at Aon Training Complex on February 26, 2020 in Manchester, United Kingdom. (Photo by Jan Kruger/Getty Images)
Impostazioni privacy