Calciomercato Juve: lo vuole Guardiola, addio ai bianconeri

Calciomercato Juve: lo vuole Guardiola, addio ai bianconeri

La Juventus potrebbe perdere un calciatore in mezzo al campo. Secondo quanto riportato da Ts, la Juve potrebbe cedere Adrien Rabiot.

Il club bianconero, infatti, potrebbe cedere il francese che era arrivato a parametro zero ma non solo. Rischia anche  Aaron Ramsey.

Il rendimento del francese è cresciuto nell’ultimo periodo ma questo potrebbe non bastare. Rabiot è un ’95, perciò la Juve ci penserà spesso prima di dare il via libera a un’eventuale cessione, ma per Paratici sarebbe una plusvalenza piana.

Lex Paris Saint-Germain è oggetto di tanti sondaggi, comequello dell’Everton di Carlo Ancelotti che lo aveva lanciato a Parigi quanro Rabiot aveva 17 anni e 4 mesi. Ma attenzione a sirene altrettanto illustri, come quelle del  City di Manchester. Pep Guardiola, dopo Joao Cancelo, potrebbe avere alle proprie dipendenze anche il 25enne francese che in Nazionale gioca e anche bene.  È accaduto anche l’altra sera contro l’Ucraina e dopo l’1-1 il ragazzo ha detto la sua anche sulla posizione in campo dove ama giocare: «In mezzo al centrocampo, il mio ruolo è quello di centrale, so spostarmi a sinistra ma dipende da come gioca l’avversario».

In Bleus il riferimento è al connazionale N’Golo Kanté, che non ha caattistiche pari al brasiliano Arthur o l’uruguaiano Rodrigo Bentancur. Il centrocampista del Chelsea offre dinamismo e copertura, cora che alla Juve manca e costringe Rabiot a correre di più.

Rabiot ha poi aggiunto: «Qui in Nazionale va abbastanza bene, alla Juve è più complicato a livello collettivo. Sto giocando molto, cerco di dare il meglio, però se scendi in campo ogni tre giorni diventa dura fare sempre bene avendo poco tempo per riposare»

WOLVERHAMPTON, ENGLAND – SEPTEMBER 21: Pep Guardiola, Manager of Manchester City reacts during the Premier League match between Wolverhampton Wanderers and Manchester City at Molineux on September 21, 2020 in Wolverhampton, England. (Photo by Marc Atkins/Getty Images)
Impostazioni privacy