Home Calcio Italiano Torino, che guai: ci saranno ripercussioni

Torino, che guai: ci saranno ripercussioni

10
TURIN, ITALY - DECEMBER 05: Nkoulou Nicolas of Torino FC celebrates with teammates Lyanco Vojnovic and Zaza Simone after scoring his team's first goal after scoring his team's first goal during the Serie A match between Juventus and Torino FC at Allianz Stadium on December 05, 2020 in Turin, Italy. Football Stadiums around Italy remain empty due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in fixtures being played behind closed doors. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Matteo Bassetti, direttore del reparto Malattie Infettive dell’ospedale San Martino di Genova, ha parlato del caso Torino a Tuttosport:

Caso Torino: parla Bassetti

Torino?

«Nel calcio, dopo il caso Genoa e alcuni focolai che hanno interessato soprattutto Parma e Napoli, e sporadicamente giocatori singoli di altre formazioni, non si sono registrati tanti casi. Ora, invece,  leggo che si è ripresentato un cluster al Toro e spero che lo storico club granata possa risolverlo in fretta. Difficile capire come sia nato».

Che conseguenze avrà?

«Direi che i problemi saranno più di ordine sportivo-atletico che sotto l’aspetto sanitario. Perché i calciatori stanno bene e sono allenati e controllati, basti pensare ai tamponi a cui sono sottoposti ogni tre giorni secondo i vari protocolli, e quindi, salvo eccezioni, il decorso della malattia risulta essere meno complicato. Anche perché su di loro si agisce precocemente quando si presentano i sintomi. Semmai è l’aspetto atletico e agonistico che diventa un problema».

Recupero?

«Ricordo bene l’esempio del Genoa dell’autunno scorso. La malattia è stata superata in pochi giorni ma il ritorno a pieno regime è stato lungo. Innanzitutto l’isolamento forzato e prolungato, oltre a incidere sotto l’aspetto psicologico, non permette lo svolgimento della normale attività ma anche lo stesso virus è un problema».

 

Sarà dura salvarsi?

 

«Sicuramente la ripartenza non sarà agevole visto il precedente del Genoa. Ricordo che i rossoblù sono stati condizionati pesantemente ad inzio campionato ed il rendimento non è stato il solito. Hanno perso punti e hanno faticato parecchio a rimettersi in carreggiata, spero non sia così per il Torino ma me lo aspetto».

 

Idea?

 

«Vacciniamo tutti i giocatori, subito. Chi ha già passato il Covid può farsi una sola dose di Astrazeneca anche va bene. Pensate se si vaccinasse Cristiano Ronaldo, un campione assoluto e amatissimo, chissà quanti tifosi seguirebbero l’attaccante e sarebeb uno stimolo in più».

TURIN, ITALY – DECEMBER 05: Nkoulou Nicolas of Torino FC celebrates with teammates Lyanco Vojnovic and Zaza Simone after scoring his team’s first goal after scoring his team’s first goal during the Serie A match between Juventus and Torino FC at Allianz Stadium on December 05, 2020 in Turin, Italy. Football Stadiums around Italy remain empty due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in fixtures being played behind closed doors. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)