Juventus, Pirlo: “Anche lui ha la febbre”

Andrea Pirlo, tecnico della Juventus, ha parlato in conferenza stampa prima della gara di domani contro il Milan:

La conferenza stampa di Pirlo

Coronavirus?
“Abbiamo fatto gli esami stamattina e adesso stiamo aspettando gli esiti. Vediamo in serata come saranno i tamponi”.
Rimonta?
“Stiamo lavorando per quello, abbiamo iniziato il 2021 con una vittoria e un atteggiamento positivo ora pensiamo solo alla prossima gara”.
Milan?
“Partita improtante ma non sarà decisiva. Giocare Milan-Juventus è sempre affascinante, lo è stato da giocatore e lo sarà da allenatore. Giocheremo la partita per fare il nostro meglio ma ora non è ancora il momento delle gare decisive”.
Dybala?
“Ieri Paulo aveva qualche linea di febbre ma oggi stava meglio. Il Milan è una squadra con la quale io ho fatto bene. Per me è un partita importante, ma la società è cambiata molto”.
 Arthur e Rabiot?
“Valuteremo domani chi avremo del tutto a disposizione. Arthur e Rabiot sono recuperati ora aspettiamo i tamponi”.
Come sta Cristiano Ronaldo? 
“Abbiamo intravisto una buona cosa in lui nella posizione in cui farlo giocare e magari fallo stancare meno. Lui è stato decisivo ovunque, tutte le squadre dipendono da campioni così. Ibra è fondamentale anche per loro perché gli cambia il modo di giocare però hanno sfruttato le caratteristiche degli altri in sua assenza”.
Danilo e i terzini della Juventus
“Lo avevamo individuato in quel ruolo ad inizio. Sapevamo di poter contare su di lui, è un giocatore intelligente e per quello riesce a giocare in più posizioni. Abbiamo Cuadrado e Danilo a destra, Chiesa e Frabotta a sinistra. Per fortuna ho scelta”.
Morata?
“Sta facendo fisioterapia, valuteremo nei prossimi giorni. Non so quando lo riavremo”.
 Chiellini e Demiral?
“Hanno recuperato, stanno abbastanza bene. magari non hanno il ritmo per giocare tutta la gara”.
 Quagliarella? 
“Ho in testa la partita di domani, lo conosco bene ne parliamo nei prossimi giorni”.
Impostazioni privacy