Home La Vera Ignoranza La Serie A si ferma? Arriva l’annuncio

La Serie A si ferma? Arriva l’annuncio

14
Journalists work outside the Italian Football Federation (FIGC) headquarters as they wait for the arrival of FIGC President Carlo Tavecchio on November 15 2017, in Rome. Italy is picking through the wreckage after the national team failed to qualify for the World Cup for the first time since 1958. The Italian football federation called crisis talks for November 15. / AFP PHOTO / Tiziana FABI (Photo credit should read TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

Paolo Dal Pinopresidente della Lega Serie A, ha parlato a margine dell’evento Sportlab organizzato da TS e CDS.  

Coronavirus, Dal Pino chiude allo stop

Dal Pino ha parlato dello stop alla Serie  A.

 «Anche senza Covid eravamo in un periodo difficile, poi da marzo abbiamo perso la parte ticketing e ci sono stati meno sponsor

L’industria è entrata in un tunnel abbastanza complicato, ma da un lato l’entusiasmo di chi lavora nel calcio, dall’altro i presidenti stanno provando a salvarlo

La Serie A si fermerà?. Anche a livello europeo si gioca e si va avanti ovunque. Chi sta a casa può distrarsi. Abbiamo lavorato senza un precedente ma il risultato posso dire che è stato di livello, inoltre stiamo pensando di aprire ai fondi.

In questi mesi abbiamo lavorato con il Governo e ci hanno detto che terranno conto dei settori pregiudicati dalle misure di chiusura. Ci sono molti milioni che abbiamo perso».

Intervista a Dal Pino che parla dei fondi

Dal Pino ha parlato anche della possibilità che arrivino i fondi in Serie A.

«Noi organizziamo tutto, calendario, regola. Si occupa solo dello sport. Inoltre la Lega si occupa anche della commercializzazione dei diritti televisivi delle nostre partite che sono però gestiti da intermediari che poi trattano con Sky, DAZN ecc. e all’estero ci sono altri intermediari che distribuiscono le fare L’idea è controllare direttamente questo processo: la Lega resterà la stessa, ma ci sarà una società controllata al 90% dalla Lega e al 10% da un fondo che proverà a rivedere il prodotto per venderlo con multitecnologia. In questo modo saremo padroni del nostro destino. Dopo tutti quanto è accaduto, ora c’è bisogno di una svolta commercalee».

Mauro Balata, presidente Lega B (Getty Images)

 

Intervista a Dal Pino sull’industria calcio

Dal Pino sui problemi derivanti dal Covid-19:

«Penso sia uno sport bellissimo. È un’industria, 300mila persone lavorano grazie ad essa e devono tutelarci».