Home Calciomercato Juventus, ecco cosa manca per l’attaccante

Juventus, ecco cosa manca per l’attaccante

12
UDINE, ITALY - OCTOBER 06: Fabio Paratici general manager of Juventus looks on before the Serie A match between Udinese and Juventus at Stadio Friuli on October 6, 2018 in Udine, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Juve, attaccante ad un passo manca solo un dettaglio

La Juventus è pronta a chiudere per l’attaccante? Come riportato da Tuttosport, Pirlo oramai avrebbe deciso.

I bianconeri vogliono Edin Dzeko in attacco. E secondo le ultime i campioni d’Italia e il bosniaco saranno accontentati. L’ottimismo continua a crescere, ma per ritenere concluso l’affare serve un ultimo sforzo.

Quale? Dovrà essere Edin Dzeko a chiedere alla Roma la cessione.

Nelle ultime ore i dirigenti bianconeri hanno cambiato marcia sul 34enne ex Manchester City. Dopo attente valutazioni, economiche e tecniche, Paratici avrebbe dato l’ok definitivo all’affare Dzeko, considerato il migliore nel rapporto qualità-prezzo tra le punte sul mercato.

Nessun offerta importante per Raul Jimenez del Wolverhampton e  Arkadiusz Milik (Napoli), per mesi in prima fila nei pensieri dei bianconeri.

Per Dzeko l’investimento sarà diverso, si parla di un’operazione da 10 milioni. Nelle ultime ore la Juve avrebbe incassato il gradimento di Dzeko, sempre più intrigato dalla possibilità di lottare per vincere tutto, a partire dalla Champions League.

Dunque Paratici spera di chiudere in fretta e portare Dzeko subito alla corte di Andrea Pirlo già per gli allenamenti della prossima settimana. A questo punto, salvo miracoli, il nuovo tecnico però potrebbe dover aspettare la ripresa dopo le Nazioanli.

Più che Gonzalo Higuain, che dovrebbe andar via o rescindere, il problema per la Roma è la caccia al sostituto di Dzeko.

Questi sta rallentando molto l’affare.. Già, perché a Trigoria, nonostante ufficialmente si parli di giocatore incedibile, hanno posto due condizioni per cedere la punta.

La prima è quella di arrivare ad un sostituto come Milik che ad oggi resta una possibilità concreta, anche se il polacco per il momento ha ancora qualche dubbio.

La seconda è che Dzeko si esponga pubblicamente prendendosi le responsabilità dell’addio ed il passaggio a Torino. In Bosnia sono convinti che il bomber giallorosso a breve ufficializzerà la sua volontà.