Home Calcio Italiano Milan, ecco quando torna Ibrahimovic

Milan, ecco quando torna Ibrahimovic

MILAN, ITALY - JANUARY 28: Zlatan Ibrahimovic (L) of AC Milan celebrates his goal with his team-mates Franck Kessie (C) and Rafael Leao (R) during the Coppa Italia Quarter Final match between AC Milan and Torino at San Siro on January 28, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Notizie Milan, ecco quando torna Ibrahimovic

Ultime Milan, ecco quando torna Zlatan Ibrahimovic. Come riportato dal Corriere dello Sport, l’attaccante del Milan Zlatan Ibrahimovic è stato sottoposto ieri ad esame di controllo della lesione del muscolo soleo del polpaccio destro.

Il consulto è andato relativamente bene ma Ibra, a 38 anni dovrà rispettare i tempi e non forzare la mano per non rischiare una ricaduta. Sarà di nuovo vistato tra 10 giorni.  A differenza della volta precedente, in cui in accordo con il club è volato a Stoccolma dalla famiglia per osservare una settimana di assoluto riposo, stavolta resterà a lavorare a Milanello.
 

Il controllo a metà giugno sarà decisivo per stabilire una tabella di marcia.

Di sicuro Ibra non prenderà parte alla fine Coppa Italia del 17 giugno, e dovrebbe rinunciare anche alle prime partite di campionato.

Quasi sicuro è il fatto che Zlatan non darà una mano al suo club contro Lecce, Roma e Spal.

Tutte gare che vanno dal 22 giugno al 1 luglio, molto più probabile che dal 4 luglio in poi Ibra possa iniziare ad essere convocato. Se la riposta del muscolo soleo dovesse essere positiva, Ibra sarebbe convocato contro la Lazio il 4 luglio o potrebbe sfidare la Juventus a San Siro il 7 luglio. Sicuramente uno scenario meno apocalittico rispetto a quello dipinto inizialmente, quando una rottura del tendine d’Achille sembrava poter porre fine alla sua carriera.

Ultime Milan, il contratto di Ibra

Zlatan onorerà il contratto fino all’ultimo giorno, perché ha voluto tornare in Italia per portare il Milan in Europa. Poi sarà tempo di colloqui con l’amministratore delegato Ivan Gazidis per capire le prospettive future. Ibra vuole capire se c’è ancora la possibilità di restare. In caso contrario valuterà tutte le possibilità insieme al suo agente Mino Raiola. A Stoccolma continuano a non scartare l’ipotesi Hammarby, occasione concreta prima del ritiro.