Home Calcio Italiano Fiorentina, Pradè: “Chiesa? Il suo contratto non preoccupa”

Fiorentina, Pradè: “Chiesa? Il suo contratto non preoccupa”

144
WENUM WIESEL, NETHERLANDS - AUGUST 01: Federico Chiesa of Fiorentina celebrates scoring his teams second goal of the game during the pre season friendly match between Heracles Almelo and Fiorentina on August 1, 2018 in Almelo, Netherlands. (Photo by Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

Notizie Fiorentina, Pradè: “Chiesa? Il suo contratto non preoccupa”

Ultime Fiorentina | Daniele Pradè, direttore sportivo della Fiorentina, ha parlato nel corso di un’intervista concessa a Lady Radio. Chiuso il mercato, il ds ha detto la sua sulle trattative e sui nuovi arrivi:

“Nessuno ha la pretesa di da un’altra parte e far valere le proprie idee.

Per quanto riguarda le parole del presidente, quello di Commisso è stato uno sfogo ma per tentare di capire, per difendere Firenze e far capire che la nostra ora è una società forte. La forza di Rocco Commisso è essere presente in tutto, anche negli investimenti”.

Il ds ha parlato anche di mercato e dei calciatori che sono arrivati a gennaio:

“Abbiamo fatto tre operazioni per il presente con CutroneDuncan Igor. Per fare qualcosa in più potevamo portare a Firenze qualche calciatore di esperienza.

Tuttavia Criscito, ha fatto delle considerazioni sue personali che vanno rispettate”.

Paquetà? “Era una situazione interessante da sfruttare a nostro vantaggio, ma si poteva fare solo in prestito e questo non rientrava nei nostri progetti. Siamo molto soddisfatti di tutte le operazioni che abbiamo chiuso e penso che più di così non si potesse fare. Su Agudelo abbiamo intravisto qualità enormi, è un calciatore anomalo su cui ci piacerebbe per i prossimi 18 mesi, non è detto che sia una seconda punta, potrebbe anche diventare in futuro un giocatore alla Pizarro”. 

Futuro Chiesa“Nel momento più giusto ci sarà un incontro molto sereno, ma al momento questa non è una cosa che preoccupa molto la società. Ci metteremo seduti e decideremo il futuro insieme. Noi stiamo dimostrando con i fatti di voler costruire una Fiorentina importante, ad oggi la società ha deciso di non voler mettere pressione a Federico. Siamo contenti del percorso intrapreso insieme dopo il colloquio di Rocco con Enrico ed in futuro qualcosa potrebbe cambiare”.