Home Calciomercato Calciomercato Inter: spunta Nandez, alternativa ad Eriksen

Calciomercato Inter: spunta Nandez, alternativa ad Eriksen

285
Inter Milan's Italian head coach Antonio Conte shouts instructions during the Italian Serie A football match Inter Milan vs Udinese on September 14, 2019 at the San Siro stadium in Milan. (Photo by Miguel MEDINA / AFP) (Photo credit should read MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)

Calciomercato Inter: spunta Nandez del Cagliari

Notizie Inter: spunta Nandez del Cagliari. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, i nerazzurri cercano due rinforzi top per giugno.

Il primo nome della lista è Federico Chiesa. Il sogno, mai nascosto, porta a Christian Eriksen, che va a scadenza col Tottenham.

Ma a Milano anche anche un piano B, ovvero Nandez del Cagliari.

In estate, infatti, i nerazzurri contano di mettere sotto contratto  un altro parametro zero. La storia recente dell’Inter evidenzia un’attenzione agli svincolati. Nel 2018 è arrivato De Vrij, seguito un anno dopo da Diego Godin. Per la prossima estate l’Inter segue con grande attenzione l’evolversi della situazione tra Eriksen e il Tottenham, con un addio ormai scontato. Sul centrocampista danese c’è stato un interessamento del Real Madrid e della Juve oltre che del Manchester United.

Se non arrivasse, l’Inter ha un piano B. Il nome? Nandez del Cagliari, a cui potrebbe interessare avere a titolo definitivo Nainggolan (ora in prestito) che in Sardegna è tornato su livelli altissimi.

Inter Milan’s Italian head coach Antonio Conte shouts instructions during the Italian Serie A football match Inter Milan vs Udinese on September 14, 2019 at the San Siro stadium in Milan. (Photo by Miguel MEDINA / AFP) (Photo credit should read MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)

Inanto con le cessioni di Icardi, Joao Mario, Gabigol e Perisic, l’Inter è pronta a due colpi di valore.

Uno sarà Federico Chiesa, con cui si annuncia un’asta agguerritissima con la Juventus. I bianconeri la scorsa estate avevano già il sì del giocatore ma in estate tutto sarà diverso.

Il nuovo presidente lo scorso anno ha convinto il giocatore a restare almeno un altro anno, con la promessa di valutare eventuali offerte insieme nell’estate 2020. Per Chiesa la base d’asta partirà da 60 milioni e battere la Juve potrebbe essere già un segnale importante.