Home Calciomercato Calciomercato, ecco cosa è successo dopo il passaggio di Cristiano Ronaldo alla...

Calciomercato, ecco cosa è successo dopo il passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus

751
SOCHI, RUSSIA - JUNE 30: Cristiano Ronaldo of Portugal looks on during the 2018 FIFA World Cup Russia Round of 16 match between Uruguay and Portugal at Fisht Stadium on June 30, 2018 in Sochi, Russia. (Photo by Julian Finney/Getty Images)

Nel calcio, e soprattutto nel calciomercato, il denaro ha sempre giocato un ruolo da protagonista. Non è un caso che ai campionati più ricchi, su tutti la Premier League, affluiscano gran parte dei migliori calciatori europei e mondiali. Dopo il mondiale in Russia, numerosi sono stati i calciatori che sono riusciti, per prestazioni singole e del gruppo, ad accrescere il proprio valore di mercato. Caso icastico è quello di Kilian Mbappé, quarto under 20 della storia ad aver alzato una coppa mondiale, e secondo, dietro a O’ Rei Pelè, a segnare in una finale del campionato del mondo. Il suo valore, secondo il portale Transfermarket, è letteralmente salito alle stelle, complice una serie di notevoli prestazioni e di giocate da palcoscenico. Ad ogni modo, Russia 2018 è stato un vero e proprio affare per i club più ricchi d’Europa: il valore delle rose è salito, anche a causa del mercato, che ha aperto a scenari imprevedibili fino alla loro realizzazione, come l’approdo di Ronaldo alla Juve, affare in grado di ribaltare la balance of power tecnico-calcistica ed economica.

Bene la Juventus, il Real Madrid soffre

Il Real Madrid infatti, orfano di Cristiano, è l’unica delle big europee ad aver registrato una diminuzione nel valore della rosa, ossia di -5 milioni di euro. A giovarne è naturalmente, in termini di valore del team, la Juventus, che adesso gode della settima posizione e che registra un surplus di circa 242 milioni, dietro solo al Liverpool di Klopp, che ottiene un aumento di 307 milioni di euro. Seguono i 222 milioni di Chelsea e i 119 del Manchester United del Pogba nazionale , i 114 milioni del Tottenham, che gode dei frutti del mondiale super degli Spurs Kane e Dele Alli, il +110 del Barcellona del deludente Messi ma del prolifico Rakitic e gli 83 milioni in più del PSG del top Cavani che bilancia il down valoriale di Neymar, noto alle telecamere più per i tuffi che per i colpi di classe. A comandare, in termini di valore assoluto delle rose, non è il Real Madrid.

Barcellona: la rosa più costosa al mondo

La rosa più costosa al mondo è dei rivali blaugrana, da ben 1 miliardo e 160 milioni di euro, seguiti dal miliardario Man City e dal Chelsea di Sarri. Il Real è al quarto posto, seguito da Bayern, Manchester United e Juventus, con Liverpool, PSG e Tottenham a chiudere la top ten dei club più preziosi al mondo.