Home Show Girl Erjona all’attacco: “Ho avuto il coraggio che altre donne non hanno”

Erjona all’attacco: “Ho avuto il coraggio che altre donne non hanno”

2157

Erjona Sulejmani, modella svizzera, è stata per due anni la moglie di Blerim Dzemaili. La coppia ha avuto nel 2015 anche un figlio, ma poche settimane fa l’ex centrocampista di Napoli e Bologna ha annunciato la separazione. Un comunicato del suo avvocato poi le proibiva di usare ancora il suo cognome per acquisire fama a livello internazionale. La bella showgirl, recentemente vista nel programma “Le capitane insieme ad altre wags del nostro campionato, ha fornito la sua versione.

Erjona all’attacco

Erjona Sulejmani è stata intervistata dal quotidiano svizzero Neue Zürcher Zeitung e ha subito precisato: “Mio marito non mi ha tolto il cognome e non è ex. Prima di criticare bisogna riempire le voragini di ignoranza, soprattutto giuridiche. Comunque sia, mio marito l’ho lasciato io. Con il coraggio e la dignità che tante donne non hanno, preferendo tenersi i vantaggi della ricchezza a costo di qualsiasi umiliazione e violenza psicologica“.

Un bilancio del 2017

Erjona riesce a brillare di luce propria, non ha bisogno di un cognome altrui. Questo sembra voler dire nella sua attestazione di indipendenza ed in un altro post su Instagram tira le somme del proprio anno: “Il 2017 in poche parole è stato un’emozione unica. Grazie a Dio per avermi dato ogni singola cosa in quest’anno indelebile su tutti gli aspetti della vita. Mi sento una donna realizzata su tutti gli aspetti e nonostante possa sembrare un anno da colpi di scena innaspettati comunque è stato un anno che difficilmente mi ricapiterà nella mia vita! Mi sento di dire semplicemente GRAZIE a tutti quelli che nel bene e nel male hanno saputo insegnarmi, segnarmi, emozionarmi, fatto ridere, piangere e gioire! Il grazie più grande va a mio figlio LUAN che sa riempire il mio cuore e la mia vita in ogni singolo istante pieno d’amore! Grazie alla mia famiglia, ai pochi amici veri e sinceri e a tutte le persone che mi hanno sostenuto, appoggiato e seguito in questo speciale anno“.