Home Calciomercato Calciomercato Milan: 4 squadre su Bonaventura

Calciomercato Milan: 4 squadre su Bonaventura

15
MILAN, ITALY - OCTOBER 25: Giacomo Bonaventura of AC Milan in action during the UEFA Europa League Group F match between AC Milan and Real Betis at Stadio Giuseppe Meazza on October 25, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Calciomercato Milan: Bonaventura piace a 4 squadre

Calciomercato Milan: 4 squadre vogliono Bonaventura, tutte tranne il Milan.

Come riportato da Tuttosport, il 31enne jolly cresciuto nel vivaio dell’Atalanta è ormai arrivato a poco più di tre mesi dalla scadenza di contratto con i rossoneri.

L’accordo del 2017, infatti, arriverà in scadenza il 30 giugno di questo anno. Da quanto emerso finora, Bonaventura a differenza di altri giocatori in scadenza, non ha ancora deciso cosa farà dal primo luglio.

Il motivo è uno, vorrebbe rimanere e spera ancora in una telefonata da pare della dirigenza. Ma il Milan guidato in prima persona da Ivan Gazidis, ha idee differenti. E così sul giocatore ci sono tanti club. La Lazio è indubbiamente la squadra più interessata anche in chiave Champions League, ma anche il Napoli del suo ex allenatore Gattuso si è fatta avanti.

A queste due vanno aggiunti gli interessi di Roma e Fiorentina dell’ambizioso Commisso. Bonaventura, classe 1989, avrà dunque ampia scelta fra qualche mese se, come tutto lascia pensare, il Milan non busserà alla sua porta.

Il suo agente Mino Raiola aspetta di risolvere con il Milan altre questioni, nel 2017 era riuscito a raddoppiare l’ingaggio fino a quel punto percepito, ovvero 1 milione. Le parti trovarono l’accordo per aumentare lo stipendio a 2 milioni con l’ok di Galliani e dei cinesi prossimi proprietari.

I motivi del mancato rinnovo

Il Milan non ha intenzione di prolungare per diversi motivi: Bonaventura il 22 agosto compirà 31 anni, un’età che dunque non combacia con gli standard del progetto che Gazidis e Ralf Rangnick. Il nuovo Milan sarà ancora di più basato sui giovani e quindi meglio lasciar andare un over 30.

Inoltre ad oggi Mino Raiola è un problema: i rapporti col fondo Elliott non sono buoni e già sarà complicato parlare di Donnarumma, Romagnoli e magari lo stesso Ibra. A preoccupare la dirigenza, inoltre, è anche la serie di infortuni rimediati dal ragazzo nelle ultime tre annate, incidenti mai leggeri.