Home Calcio Italiano Juventus, Sarri: “Ronaldo? Voglio dirvi una cosa”

Juventus, Sarri: “Ronaldo? Voglio dirvi una cosa”

7
SINGAPORE, SINGAPORE - JULY 21: Head coach Maurizio Sarri of Juventus is seen during the International Champions Cup match between Juventus and Tottenham Hotspur at the Singapore National Stadium on July 21, 2019 in Singapore. (Photo by Thananuwat Srirasant/Getty Images)

Juventus, Sarri: “Ronaldo? Voglio dirvi una cosa”

Ultime Juve Sarri | Maurizio Sarri, allenatore della Juventus, ha parlato nel corso della conferenza stampa di oggi prima della gara di domani contro il Sassuolo:
Alex Sandro ieri ha fatto tutto l’allenamento con la squadra, dal punto di vista medico sta bene, la condizione fisica è da vedere. Barnardeschi sta bene, è un calciatore utile alla squadra che ci garantisce anche un lavoro difensivo. Ha qualità tecnico e può incidere parecchio, gli viene chiesto di crescere da questo punto di vista.
Ronaldo? Il mal di testa viene a chi ce ne ha tre scarsi, Cristiano è una risorsa immensa per noi. Nell’ultima partita ha fatto bene anche a livello di resistenza. Deve crescere a livello di brillantezza. Questo è abbastanza normale, l’alternanza in attacco mi sembra normale. Abbiamo tre calciatori di livello mondiale, hanno potenzialità enorme ma stanno facendo bene tutti e tre. Ronaldo ha fatto un buon allenamento, ho visto i dati e sono notevoli. 
Questi calciatori abituati a segnare hanno ansia del gol. Sono abituati ad altri numeri e quando non segnano si meravigliano. Questo vale per Ronaldo e non solo. E 
Ronaldo fuori per scelta tecnica? La situazione è sempre stata chiara fin dall’inizio, non c’è motivo di innervosisti. E’ chiaro che Ronaldo è qualcosa di diverso, i calciatori non sono tutti uguali. Questi ragazzi hanno dimostrato che stanno accettando la situazione.

Emre Can? Altre valutazioni dipendono dal fatto se i giocatori riescono a darti quello che gli chiedi e se per caratteristiche sono adatti. Le valutazioni possono cambiare ogni sei mesi.

Pallone d’Oro? Penso e spero che lo vinca Ronaldo, se non è così mi dispiace. Spero che De Ligt possa contendere la vittoria per i giovani e spero che Dybala possa n futuro giocarsi la vittoria. Anche se per me i premi individuali, soprattutto se dati dai giornalisti, valgono poco”.