Home Calcio Italiano Brescia, Balotelli cacciato dall’allenamento: il motivo

Brescia, Balotelli cacciato dall’allenamento: il motivo

10
BRESCIA, ITALY - NOVEMBER 09: Mario Balotelli of Brescia shows his dejection during the Serie A match between Brescia Calcio and Torino FC at Stadio Mario Rigamonti on November 09, 2019 in Brescia, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

Notizie Brescia, Balotelli cacciato dall’allenamento: il motivo

Ultime Brescia: Mario Balotelli cacciato. Oggi durante l’allenamento delle Rondinelle, Grosso ha preso una clamorosa decisione.  Mario Balotelli è stato cacciato dall’allenamento .

Come riportato da il Giornale di Brescia la causa  è stata una lite con un compagno durante l’allenamento pomeridiano, Mario Balotelli ha abbandonato anzitempo la seduta dopo essere stato cacciato da mister Fabio Grosso. Il litigio è accaduto in campo. Tra l’altro l’allenamento era a porte aperte. La società aveva deciso di aprire il campo ai tifosi e alla stampa in vista del prossimo impegno, all’Olimpico contro la Roma. Supermario non ha potuto completato la sessione assieme ai compagni e non li ha attesi dopo essere stato allontanato. L’attaccante ex Marsiglia ha lasciato da Torbole a bordo della sua supercar.

Ora si attendono provvedimenti da parte del club, ma resta un dubbio. L’attaccante potrebbe non scendere in campo contro la Roma.
 Servirà capire infatti se si è trattato di un normale screzio da allenamento o se ci sono ragioni più gravi dietro l’accaduto. In attesa di una comunicazione da parte del Brescia, la sua presenza in campo contro i giallorossi è in forte dubbio.
Al di là delle Balotellate che ha già compiuto anche a Brescia, ad oggi a preoccupare è il rendimento. Atteso dai tifosi, Mario Balotelli fino a questo momento non ha confermato le aspettative. I gol in campionato sono stati 2 in 7 presenze, ma c’è dell’altro. Il suo impiego è costato la panchina a mister Corini che aveva portato la squadra in Serie A.
Il bilancio della squadra, da quando è rientrato, è di solo 1 punto in 7 partite, con la vittoria che manca proprio dall’ultima gara in cui era assente, in trasferta contro l’Udinese. Il Brescia aveva giocato senza di lui le prime 4 di campionato mettendo in sieme 6 punti con Donnarumma autentico mattatore nelle prime uscite stagionali.