Home Calcio Estero Tottenham, niente Allegri: l’ex Juve aspetta lo United

Tottenham, niente Allegri: l’ex Juve aspetta lo United

10
SYDNEY, AUSTRALIA - AUGUST 08: Juventus Coach Massimiliano Allegri speaks to the media during the Juventus media conference at Sydney Opera House on August 8, 2014 in Sydney, Australia. (Photo by Mark Metcalfe/Getty Images)

Tottenham, niente Allegri: l’ex Juve aspetta lo United

Notizie Juve: Allegri aspetta il Manchester United. Come riportato da Tuttosport, la notizie dell’addio di Pochettino dalla panchina degli Spurs non cambia le cose in casa Allegri.

Il Tottenham ha esonerato Mauricio Pochettino (insieme agli assistenti Jimenez e D’Agostino). Un comunicato del club ha ufficializzato la notizia ieri sera.

Il tecnico ieri pareva intravedere la possibilità  di addio solo dopo l’ultimatum di sabato contro il West Ham. Ora, come spesso accade nelle società inglesi, ci sarà una fase di interregno prima di conoscere il nome del nuovo tecnico. Verrà pagata una buonuscita (al contrario di quanto accade in Italia dove gli allenatori continuano a percepire lo stipendio). L’operazione dovrebbe costare intorno ai 15-20 milioni di euro al Tottenham.

Non è bastata al manager argentino la finale di Champions. Fin qui la squadra ha ottenuto 14 punti in 12 partite e da febbraio ad oggi, considerando la Premier, ne ha fatti solo 25 in 24, una media da zona retrocessione. Pochettino chiude cosí un ciclo durato 5 anni.

Il suo successore non sarà Massimiliano Allegri. Il nome dell’ex juventino era emerso nei giorni ma la pista si è arenata. Allegri, si sa, preferirebbe il Manchester United e in questo momento la scelta Tottenham potrebbe risultare decisamente perdente. Si parla anche di Carlo Ancelotti, in caso di addio al Napoli. Dialogo aperto invece con Josè Mourinho, che al momento è la prima scelta, il tecnico ex Inter, tuttavia, difficilmente si sposerebbe con il mercato proposto negli ultimi anni dagl iinglesi.

Suggestiva infine l’opzione Nagelmann: attualmente al Lipsia (ha 32 anni, viene da un triennio all’Hoffenheim), il tecnico ha dimostrato di saperci fare e potrebbe essere un nuovo manager alla Pochettino.

Nei mesi scorsi Levy aveva come obiettivo quello di prendere Brendan Rodgers, ma il nordirlandese si è ora legato al Leicester.