Home Calcio Italiano Juventus, infortunio Ronaldo e De Ligt: le condizioni

Juventus, infortunio Ronaldo e De Ligt: le condizioni

5
Juventus' Portuguese forward Cristiano Ronaldo reacts after missing a goal opportunity during the Italian Serie A football match Juventus vs Verona on September 21, 2019 at the Juventus stadium in Turin. (Photo by Isabella BONOTTO / AFP) (Photo credit should read ISABELLA BONOTTO/AFP/Getty Images)

Juventus, infortunio Ronaldo e De Ligt: le condizioni

Ultime Juve: Ronaldo e De Ligt non al meglio, ecco come stanno. Come riportato da Tuttosport, i due calciatori sono in dubbio per la gara di domenica.

Il portoghese è uscito ieri per un piccolo problema fisico ma dovrebbe farcela, maggiori dubbi sull’olandese.

“Lo seguivo e ho notato che già alla fine del primo tempo era nervoso per il fastidio muscolare e mi sembrava preoccupato anche lui. Poi nella ripresa ho notato che la corsa si stava facendo meno fluida e così per evitare danni ho proceduto alla sostituzione”.

Così Sarri a fine partita ieri. Precauzione, dunque. Un cambio inusuale per il campione che ha lasciato il campo quando il risultato era ancora in parità, imprecando molto nel momento della sostituzione. Non ce l’aveva con la decisione del tecnico, ma con il fastidio al muscolo. CR7 sa che il momento decisivo della stagione dovrà ancora arrivare e non vuole rischiare di portare al limite il suo fisico, contro il Milan dovrebbe essere in campo. 

Juventus: c’è ottimismo anche per De Ligt

Discorso diverso per De Ligt. Il centrale era rimasto a Torino per un problema muscolare.

Il ventenne bianconero ieri mattina era alla Continassa per le terapie e, sorridente, si è lasciato immortalare in una foto da Juan Cuadrado, anche lui non aggregato alla squadra perché ha dovuto scontare una giornata di squalifica in Champions.

Dalla Continassa che trapela un certo ottimismo sulla possibilità di vedere il centrale nella lista dei convocati già per Juventus-Milan, fischio d’inizio alle 20.45 di domenica: la sfida con i rossoneri chiude il mini tour de force e apre le porte per l’esodo in Nazionale. I primi segnali sono positivi, poi saranno fondamentali questi tre giorni per valutare i miglioramenti della caviglia di De Ligt, che comunque non sarà rischiato.