Home Calciomercato Inter, l’agente di Llorente: “Se chiama Conte andiamo a Milano”

Inter, l’agente di Llorente: “Se chiama Conte andiamo a Milano”

27
TURIN, ITALY - AUGUST 31: FC Internazionale Milano Vice President Javier Zanetti (R) and Sporting Director Piero ausilio look on prior to the Serie A match between Torino FC and FC Internazionale Milano at Stadio Olimpico di Torino on August 31, 2014 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Notizie Inter, l’agente di Llorente: “Se chiama Conte andiamo a Milano”

Notizie Inter: Llorente si propone. Come riportato da Passioneinter.com l’agente del ragazzo ha aperto ad un ritorno in Italia dell’ex attaccante della Juventus.

Il calciatore nel corso dell’estate sarà libero di scegliere la propria destinazione senza che il club di riferimento debba pagare nulla di cartellino, visto che è svincolato. Il fratello e agente Jesus Llorente, ha negato ci siano stati fino ad ora contatti ma ha aperto all’ipotesi italian:

“Non abbiamo sentito Marotta, né nessun altro dell’Inter” .

Allo stesso tempo però, il procuratore ha spalancato un portone all’Inter:

“Se dovessero chiamarci Marotta o Conte non avremmo dubbi: andremmo a Milano”.

Inter, dunque, è un’ipotesi più che gradita per Llorente, che non ha mai nascosto di amare l’Italia e che vorrebbe tornare a a giocare con il tecnico italiano.

Notizie Inter: Pinamonti resta

A proposito di attaccanti, Antonio Conte vorrebbe tenere Andrea Pinamonti.

Il bomber della Nazionale Under20, come riportato da Tuttosport,  è diventato di colpo un pezzo pregiato del calciomercato. Il gioiellino del vivaio nerazzurro, da anni pronto al grande salto, è reduce da una buona stagione a Frosinone ed un mondiale Under 20 da assoluto protagonista. Già in diversi club hanno bussato alla porta di Steven Zhang per prelevarlo ma i nerazzurri non vogliono ripetere l’errore fatto con Zaniolo.

Per questo, come chiesto dallo stesso Conte, il calciatore andrà in ritiro con l’Inter. Suning è ben lieto di esaudire il desiderio del nuovo tecnico.

Il giovane presidente nerazzurro, Steven Zhang, è da sempre un grande estimatore del ragazzo, avendolo seguito fin dai tempi delle giovanili. In secondo luogo, l’eventuale arrivo di Dzeko o Llorente potrebbe servire proprio a “formare” ulteriormente il giovane italiano, visto che il bosniaco ha già 33 anni  e potrebbe rivelarsi la chioccia perfetta per un 9 come Pinamonti. Sul calciatore resta l’interessi di Benfica e Dortmund.