Home La Vera Ignoranza Juventus, ecco i primi due colpo di Sarri

Juventus, ecco i primi due colpo di Sarri

73
HUDDERSFIELD, ENGLAND - AUGUST 11: Chelsea manager Maurizio Sarri during the Premier League match between Huddersfield Town and Chelsea FC at John Smith's Stadium on August 11, 2018 in Huddersfield, United Kingdom. (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

Notizie Juventus, la squadra di Sarri prende vita

Ultime Juve: i primi “due colpi” di Sarri saranno Paulo Dybala e Gonzalo Higuain. In attesa della chiusura della trattativa, Fabio Paratici ha già cominciato a lavorare per allestire una rosa che si adatta allo stile di gioco del tecnico toscano.

Come riportato da Tuttosport, Maurizio Sarri in questi giorni sta cercando la concentrazione massima per il suo Chelsea in vista di Baku, dove mercoledì contro l’Arsenal si giocherà l’Europa League. Ha quindi chiesto al suo agente Fali Ramadani di sospendere qualsiasi aggiornamento fino alla prossima settimana.

Tutto tace ma non il mercato. Le posizioni sul quel fronte sembrano delinearsi sempre più chiaramente: a Londra sono piuttosto sicuri del fatto che l’anno prossimo ci sarà Frankie Lampard in panchina.  Tutto però è congelato fino alla finale di Europa League, perché c’è in ballo in trofeo e, per prima la Juventus, non sembra intenzionata a destabilizzare il mondo Blues.

Questo non impedisce ai dirigenti bianconeri di andare avanti sul mercato, anche perché certe operazioni prescindono dalla scelta dell’allenatore come ad esempio quella legata all’obiettivo Pogba. Giocatore per avere il quale la Juventus sta facendo tutto quello nelle sue possibilità. E’ un duello durissimo quello con il Real Madrid, ma Fabio Parbatici sta giocando al meglio tutte le sue carte.

Il ds bianconero fa leva anche sul rapporto di Pogba con lo spogliatoio juventino e sull’intesa sempre molto buona con Mino Raiola. Resta una partita aperta ma a Juve ha già l’alternativa in Milinkovic-Savic).

Higuain e Dybala: tango argentino dietro Ronaldo

E poi c’è Higuain che da problema potrebbe trasformarsi in risorsa. Se il Chelsea non lo riscattasse (32 milioni di euro da versare alla Juventus sfruttando la clausola allegata al prestito stabilito a gennaio), il Pipita farebbe di nuovo tappa in Italia, ma con Sarri per restarci. Oggi, con la possibilità concreta che Sarri diventi l’allenatore della Juventus, Higuain non sarebbe un esubero. I contatti con l’entourage di Higuain e in particolare con il fratello agente sono sempre stati costanti negli ultimi mesi.

Ma non è finita perchè cerca nuova vita anche la Joya.  Il Dybala che ieri a Milano ha detto di voler restare è certamente un elemento gradito a Sarri. L’ex Palermo, dopo un’annata nera, ora cerca riscatto ancora a Torino.