Home Calcio Italiano Notizie Juventus: Sarri in pole ma occhio a Pochettino

Notizie Juventus: Sarri in pole ma occhio a Pochettino

189
TURIN, ITALY - FEBRUARY 12: Mauricio Pochettino, Manager of Tottenham Hotspur looks on during the Tottenham Hotspur FC Training Session ahead of there UEFA Champions League Round of 16 match against Juventus at Allianz Stadium on February 12, 2018 in Turin, Italy. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

Notizie Juventus: Paratici forte su Sarri ma l’idea Pochettino non tramonta

Ultime Juventus: c’è Sarri nel destino dei bianconeri? Tutti gli indizi portano al nome del tecnico toscano. Tuttavia l’ex Napoli è ancora sotto contratto con il Chelsea e sta per giocarsi la finale di Europa League contro l’Arsenal a Baku.

Maurizio Sarri, in effetti, è legato al club inglese che avrebbe chiesto alla Juventus per liberarlo 5 milioni di euro. Una cifra simbolica che però potrebbe nascondere anche la volontà di proseguire con l’allenatore italiano.

Come riportato da Tuttosport, dunque, Maurizio Sarri è la prima scelta bianconera. Questo dicono le indiscrezioni, le voci, le soffiate, gli indizi.

La Juventus continua ad essere vigile e operativa qualora qualcosa dovesse andare storto e/o dovessero aprirsi spiragli utili ad arrivare a profili ancor più intriganti, vincenti e blasonati rispetto al tecnico toscano.

Notizie Juventus: ecco il piano B

Resta viva l’opzione Simone Inzaghi, che proprio in questi giorni sta discutendo del suo futuro con il presidente laziale Claudio Lotito. Tuttavia gran parte dei tifosi sogna uno tra Jurgen Klopp e Mauricio Pochettino. Difficile confermare le voci su Guardiola.

Le finali europee potrebbero sbloccare la situazione. La prima – tra Chelsea e Arsenal – è appunto fondamentale per sbloccare la situazione di Sarri, ma la seconda – tra Tottenham e Liverpool – potrebbe anche aprire clamorosi scenari. L’argentino Pochettino ha già iniziato a seminare: «Lascio il Tottenham se vinco la Champions? Forse anche se perdo», ha sibillinamente affermato pochi giorni fa.

Qualora la Juventus decidesse di sobbarcarsi un ingaggio così massiccio (ora 20 milioni di euro all’anno, e in teoria c’è pure una clausola di rescissione da 40 milioni di euro), beh, Fabio Paratici non dovrebbe di certo partire da zero nell’organizzare le trattative. Qualche abboccamento c’è già stato e non si escludono sorprese anche perchè con il nuovo decreto crescita la Juve risparmierebbe parte dello stipendio.