Home Calcio Italiano Roma, De Rossi: “Non sono scemo, ora mi cerco squadra”

Roma, De Rossi: “Non sono scemo, ora mi cerco squadra”

47
AS Roma's Italian midfielder Daniele De Rossi (L) and AS Roma's Italian midfielder Alessandro Florenzi (R) celebrate after winning the UEFA Champions League quarter-final second leg football match between AS Roma and FC Barcelona at the Olympic Stadium in Rome on April 10, 2018. / AFP PHOTO / LLUIS GENE (Photo credit should read LLUIS GENE/AFP/Getty Images)

Notizie AS Roma, addio a De Rossi: “Non sono scemo, ora mi cerco squadra”

Daniele De Rossi, capitano della Roma, ha parlato oggi dando l’addio al club in conferenza stampa:

“La decisione mi è stata comunicata ieri ma non sono scemo. Lo avevo capito. Se nessuno ti chiama per un anno, la direzione è quella. Ho sempre parlato poco, perché non mi piace e non c’era niente da dire, inoltre non volevo distrarre la squadra. Ringrazio Fienga per l’offerta, anche Ricky Massara. So che c’è affetto e stima reciproca, forse si poteva andare avanti per uno o due anni, ma è una decisione globale.

Futuro? Ho sentito qualcosa, non ho chiesto niente a nessuno, non volevo distrarre me stesso dalla corsa Champions. Dopo controllerò tra i 500 messaggi se ci sono offerte. Ho voglia di giocare, sarebbe un torto che mi farei se smettessi.

Ci sta una società che decide chi deve giocare e come. Avrei potuto essere importante per loro, ma decide la società. Qualcuno un punto lo deve mettere. Il mio rammarico non è quello, mi è dispiaciuto che ci siamo parlati poco. Spero che la società migliori in questo perché ci tengo, ma decide la società. La consapevolezza è cresciuta durante l’anno. Con Monchi avevamo parlato, ma mi aveva rassicurato il fatto che non ci fosse più lui. Io ho firmato due anno dopo l’addio di Totti e già c’era incertezza.

Futuro?  Il 27 maggio ho un aereo alle 3 e ne ho bisogno. Poi penserò a trovarmi una squadra. Vediamo, ne devo parlare a casa e con me stesso”.

Daniele De Rossi, tuttavia, continuerà a giocare. Come accaduto alla Juventus con Marchisio, il Campione del Mondo potrebbe cominciare una nuova avventura all’estero. DDR piace in MLS ma non solo. Anche il Manchester City lo ha cercato negli ultimi mesi. Con Guardiola potrebbe disimpegnarsi anche nel ruolo di centrale di difesa come già accaduto nella capitale con Luis Enrique.