Home Calciomercato Lione, Aulas: “Vorrei vendere Ndombele alla Juve”

Lione, Aulas: “Vorrei vendere Ndombele alla Juve”

104
France's goalkeeper Hugo Lloris (L), France's midfielder Paul Pogba (C) and France's defender Adil Rami celebrate at the end of the Russia 2018 World Cup Group C football match between France and Australia at the Kazan Arena in Kazan on June 16, 2018. (Photo by FRANCK FIFE / AFP) / RESTRICTED TO EDITORIAL USE - NO MOBILE PUSH ALERTS/DOWNLOADS (Photo credit should read FRANCK FIFE/AFP/Getty Images)

Jean-Michel Aulas, presidente del Lione, ha parlato a Tuttosport del mercato e della possibile cessione di Ndombele alla Juventus.

Ndomebelè alla Juve?

«È vero. Ma ci sono anche il Psg, il Manchester United e il City. Sinceramente mi piacerebbe vedere Ndombele alla Juventus con Pjanic, un giocatore che abbiamo lanciato noi a Lione e a cui sono ancora legatissimo. Vedremo cosa succederà. Di prezzi non parlo. Nella vendita di un giocatore la priorità sono i parametri economici. Ma a parità di offerte, mi piacerebbe darlo ad Andrea».

 

In Francia Ndombele viene accostato a Pogba per caratteristiche. Ci sta il paragone?

 

«Pogba è stato protagonista di un gran Mondiale con la Francia ma, come è normale che sia, ha pagato un po’ la Coppa del mondo in questa stagione. Ndombele è stato più decisivo quest’anno e per me è più completo».

Poi Aulas parla anche dell’amicizia con Agnelli

 

«Sono felice per Andrea, che si sta dimostrando un presidente eccezionale da tutti i punti di vista e che sta svolgendo un lavoro enorme anche nell’Eca. Quello della Juventus è stato un risultato straordinario. Se i bianconeri sono uno dei club più strutturati d’Europa, i meriti sono di Agnelli e del suo gruppo dirigenziale.

Non avrei mai immaginato che a migliorare il nostro primato sarebbe stato un club italiano. Mi sarei aspettato più un club con una proprietà del Qatar, il Manchester City in Inghilterra o il Paris Saint Germain in Francia. Invece è stata la Juventus e le vanno fatti tanti complimenti: 8 scudetti consecutivi sono tantissimi. Fidatevi di me che ho vissuto da vicino le nostre 7 Ligue1. Somiglianze? L’abilità nel rinnovarsi, nel guardare sempre al presente ma anche al futuro. In comune abbiamo il giusto mix tra abilità calcistiche e manageriali».

Aulas sul tecnico della Juventus e del Lione

«Mi sorprenderebbe vedere Deschamps o Guardiola alla Juventus, io penso che resterà Allegri. Nuovo allenatore Lione? Mourinho mi piace molto, però deve essere contento anche lui. Al momento penso che non abbiamo più del 10 per cento di chance di arrivare allo Special One».