Home Calcio Estero Neymar colpisce uno spettatore con un pugno

Neymar colpisce uno spettatore con un pugno [VIDEO]

148

Neymar colpisce uno spettatore con un pugno

Neymar ne combina un’altra. Dopo la squalifica in Champions per le offese al direttore di gara (che gli sono valse 3 turni di stop) e gli ammiccamenti sui giornali al City di Guardiola, ora l’asso brasiliano ha decisamente esagerato.

E’ accaduto durante la finale di Coppa di Francia che è andata in scena allo Stade de France di Parigi: avanti di due reti dopo appena venti minuti, la corazzata PSG è stato rimontanto dal Rennes per poi perdere ai rigori.

Il tutto dopo una gara a lungo dominata ma persa anche a causa dell’errore decisivo dagli undici metri di Nkunku. Una vera e propria beffa per la squadra di Mbappé e Neymar.

L’attaccante parigino è stato espulso a tempo ormai scaduto dall’arbitro in campo. Il brasiliano ha fatto peggio finendo con lo scagliarsi contro un tifoso che lo offende nell’immediato post-partita.

L’attaccante ha reagito in malo modo ad una provocazione. Neymar, evidentemente nervoso, ha reagito nella peggiore dei modi agli insulti piovuti su Buffon, Kurzawa, Verratti e Neymar.

L’attaccante si è fermato strappando di mano il cellulare con cui il tifoso stava realizzando un video. Poco dopo lo ha colpito con un pugno. Un gesto che sul momento è difficile da comprendere e che poco dopo viene parzialmente giustificato via social da Alex Bernardo, consulente d’immagine della NR Sports, l’azienda che cura gli interessi della stella del PSG.

“Non ho intenzione di discutere se sia stao il modo più corretto per risolvere la questione. Ma quel tifoso se lo meritava! Ha detto “Buffon sei un ritardato”, “Kurzawa, non voglio i tuoi complimenti”, “Verratti razzista”, “Neymar, impara a giocare a calcio”! Questo tipo di comportamento non è accettabile. I giocatori sono ancora caldi dopo aver giocato una finale e un idiota li provoca. Aveva ragione? Non ho letto una sola critica al comportamento di questo “tifoso”! Neymar ha soltanto difeso, come sempre, se stesso e i compagni. Qualcuno vuole impedirglielo?”.