Home Wags Inter: Wanda Nara denuncia la sorella di Icardi

Inter: Wanda Nara denuncia la sorella di Icardi

163

Notizie Inter: Wanda Nara denuncia la sorella di Icardi

Wanda Nara contro sorella Icardi| Non trova pace Mauro Icardi. Chiuso il caso Inter, ora è Wanda Nara a far parlare di se. Dopo le parole rilasciate dalla sorella dell’argentino al GF16 sul conto di Wanda Nara l’ex moglie di Maxi Lopez ha deciso di denunciarla per diffamazione. Il comunicato di Wanda Nara contro la sorella di Mauro Icardi.

“A seguito dell’ennesimo ingiustificato attacco televisivo patito nel corso del programma “GFVip”, sulla quale si riserva ogni azione, la Sig.ra Nara Wanda ritiene opportuno comunicare che, nei mesi scorsi, ha querelato la Sig.ra Icardi Ivana per diffamazione, atteso che le diverse interviste rilasciate ed i numerosi post pubblicati sui propri profili social nell’ultimo periodo apparivano gravemente lesivi del suo onore e della sua reputazione.

Inoltre, alla luce delle modalità con le quali la predetta continua a strumentalizzare questa vicenda, valuterà ogni opportuna ed ulteriore azione per accertare se nei comportamenti della medesima siano ravvisabili più gravi fattispecie di reato.
Infine, diffida la Sig.ra Icardi Ivana a non utilizzare il nome e l’immagine suo e della sua famiglia per ottenere visibilità, notorietà mediatica e vantaggi economici, invitandoLa – al contrario – a puntare esclusivamente sulle proprio capacità professionali”.

Wanda e Mauro: la coppia esclusa

Dopo le parole di TikiTaka ora scoppia un altro caso. Wanda aveva già parlato domenica notte della situazione di suo marito dopo il rigore negato. In effetti, come riportato da Tuttosport, il nuovo Icardi non porta la fascia, non è rigorista (ma uno dei giocatori deputati a presentarsi sul dischetto) e non è neppure il centravanti titolare, considerato che nelle gerarchie è stato superato da Lautaro Martinez, a Frosinone in panchina solo perché non ancora al top della condizione. Tutte scelte,  avallate da Luciano Spalletti e che lasciano presagire una partenza a giugno.

Il problema è che ora l’ex Samp non vale più di 60 milioni, cifra che permetterà all’Inter di fare un’importante plusvalenza ma che pare irrisoria parlando di un centravanti capace di segnare 123 gol in maglia nerazzurra.