Home Calciomercato Calciomercato Inter: Gundogan non rinnova, ora è ufficiale

Calciomercato Inter: Gundogan non rinnova, ora è ufficiale

241
REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - DECEMBER 23: Sportif Director of FC Internazionale Milano Piero Ausilio looks on prior to the serie A match between US Sassuolo and FC Internazionale at Mapei Stadium - Citta' del Tricolore on December 23, 2017 in Reggio nell'Emilia, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Calciomercato Inter: Gundogan si avvicina

Calciomercato Inter: Gundogan non rinnova, ora è ufficiale. Come riportato da Tuttosport Ilkay Gundogan non rinnoverà il contratto in scadenza nel giugno 2020 con il Manchester City. Ad annunciarlo è lo stesso Guadiola:

«Gundogan non giocherebbe se ci fosse un motivo per non farlo giocare. Non vuole prolungare col City quindi non vorrebbe giocare, però gioca. Io prendo le decisioni sul campo in base a ciò che sento. Poi so come funziona, la gente giudica dai risultati: quando vinciamo vado bene, quando perdiamo non vado più bene».

Ieri il calciatore era in campo nonostante tutto. Che il tedesco non volesse rinnovare era nell’aria, però ieri l’allenatore ha aggiunto un particolare tutt’altro che irrilevante: il turco ha deciso di lasciare Manchester a fine stagione e lotta ancora per la causa soltanto perché il City è in piena corsa per vincere Premier, FA Cup e Champions.

Questo rende in discesa la trattativa per l’ex BVB: in estate il City avrà l’ultima occasione per monetizzare dalla cessione del cartellino prima che Gundogan possa accordarsi in regime di svincolo con un altro club. L’Inter, alla luce di tutto questo, può arrivare fino a 30 milioni (investimento che rientrerà grazie alla cessione di Ivan Perisic in Premier, con il Tottenham in pole). Sulla trattativa pesa lo stipendio da 8 milioni del tedesco.

Ultime Inter: niente da fare per Rakitic

Nonostante la buona notizia Ausilio sorride a metà. Il preferito resta Ivan Rakitic che, per caratteristiche, meglio si adatta alla coabitazione con Brozovic essendo un palleggiatore più da corsa.

Ma a Barcellona, nostante l’arrivo di De Jong (e quello probabile di Rabiot, anche se la trattativa si è incagliata), hanno posto il veto sulla cessione del croato. La valutazione di 60 milioni, essendo il contratto del croato ancora lungo (scadenza nel 2021), allontana le pretendenti.  Per questo, l’altro rinforzo in mezzo al campo sarà invece pescato sul mercato italiano e la corsa sembra oggi ridotta a un testa a testa tra Lorenzo Pellegrini e Nicolò Barella. Occhio a Tonali. Marotta e Ausilio, per convincere Massimo Cellino a dare preferenza all’offerta dell’Inter, sono disposti ad acquistare il ragazzo e lasciarlo un anno in prestito al Brescia.