Home Calcio Italiano Inter, Icardi rischia un anno in tribuna

Inter, Icardi rischia un anno in tribuna

66
PARMA, ITALY - FEBRUARY 09: Mauro Icardi of FC Internazionale reacts during the Serie A match between Parma Calcio and FC Internazionale at Stadio Ennio Tardini on February 10, 2019 in Parma, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Inter, pungo duro con Icardi. L’attaccante argentino potrebbe rimanere fermo per un anno.

Notizie Inter, Icardi rischia un anno in tribuna

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport la situazione legata a Mauro Icardi si fa ogni giorno più difficile da risolvere.

La situazione è in evoluzione a seconda delle nuove situazioni che si vengono a creare. Nessuno ha escluso che il caso Icardi possa continuare anche la prossima stagione, quando l’Inter prenderà un altro centravanti a prescindere però dal futuro dell’ex capitano. Trovare gli incastri giusti non sarà facile. Per questa ragione la punta argentina potrebbe restare prigioniero ancora per molto tempo. Intanto il suo entourage è in attesa di capire anche chi sarà il tecnico durante la prossima stagione. Forse anche per questo Mauro Icardi non ha ancora incontrato Steven Zhang.

Spalletti vara il falso centravanti

A proposito del tecnico Luciano Spalletti, nessuna apertura oggi dalla conferenza stampa alla vigilia della gara di Europa League:

Domani sarà senza dubbio una sfida difficile. abbiamo tanti assenti è vero ma lamentarmi non mi farà qualificare. Un allenatore deve ispirare la propria squadra, non lamentarsi in continuazione. Saremo in 11 come sempre e questo basta per vincere. Sia Keita che Brozovic stanno bene ed entrambi saranno convocati per la partita di domani, Marcelo però sarà in panchina”.

Keita sarà il falso nueve, dunque, vista l’assenza dell’ex capitano e di Lautaro Martiez che è squalificato dopo il giallo rimediato in Germania.

“L’Europa League è un percorso lungo e importante, – ha proseguito il tecnico – noi dobbiamo pensare prima al Francoforte e poi a quello che arriverà, se ci sarà dell’altro. Perisic? Per noi è fondamentale e sono felice che ci sia. All’andata ha avuto delle difficoltà muscolari adesso sta bene e ci darà una grossa mano”.