Home Calcio Italiano Inter, patto nello spogliatoio contro Icardi: ecco cosa hanno deciso

Inter, patto nello spogliatoio contro Icardi: ecco cosa hanno deciso

125
PARMA, ITALY - FEBRUARY 09: Mauro Icardi of FC Internazionale reacts during the Serie A match between Parma Calcio and FC Internazionale at Stadio Ennio Tardini on February 10, 2019 in Parma, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Notizie Inter, patto nello spogliatoio contro Icardi

Inter, tutti contro Icardi. Due imprese, perché di questo si tratterebbe con la rosa ridotta all’osso, soprattutto con l’Eintracht, per dimostrare a Mauro Icardi di non aver più bisogno di lui.

Come riportato da Tuttosport così ha reagito lo spogliatoio alle polemiche sollevate dal caso Mauro Icardi.

PARMA, ITALY – FEBRUARY 09: Mauro Icardi of FC Internazionale reacts during the Serie A match between Parma Calcio and FC Internazionale at Stadio Ennio Tardini on February 10, 2019 in Parma, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Questo non è il pensiero del club, che avrebbe invece la necessità di rilanciare il centravanti argentino anche per gli eventuali risvolti futuri in chiave mercato.

Ma dello spogliatoio nerazzurro nessuno vuole il ritorno dell’ex capitano. Perché gira e rigira, si torna sempre lì in questa annosa vicenda: al di là del lavoro di diplomazia fra Beppe Marotta e il legale scelto dagli Icardi, l’avvocato Paolo Nicoletti, che può portare a una tregua fra il club e l’entourage del giocatore, è nello spogliatoio che si gioca la partita più importante.

L’argentino anche ieri ha svolto il solito lavoro personalizzato fatto di terapie al ginocchio destro e corsetta sul tapis roulant.

L’ex Samp non ritenere fondamentale un chiarimento con il resto dei compagni, e dunque difficilmente si arriverà a una pace e al sereno rientro di Icardi.
I giocatori dell’Inter, così come Spalletti, si aspettano delle parole da parte di Maurito. Magari non delle scuse ufficiali, ma almeno un passo.

Icardi, però, non ritiene necessario questo passaggio, il calciatore è anche accusato di aver finto lo stop. Sono tanti i calciatori che hanno giocato con infiltrazioni ma non hanno saltato gli appuntamenti importanti.