Home Calcio Estero Chelsea, Sarri vicino all’esonero

Chelsea, Sarri vicino all’esonero

117
Chelsea's Italian manager Maurizio Sarri looks on during a press conference at Chelsea FC Cobham Training Ground in Stoke D'Abernon, southwest of London on August 3, 2018, prior to their FA Community Shield match against Manchester City on August 5. (Photo by Daniel LEAL-OLIVAS / AFP) (Photo credit should read DANIEL LEAL-OLIVAS/AFP/Getty Images)

Ultime Chelsea: Sarri rischa l’esonero immediato

Chelsea, Sarri verso l’esonero. I tifosi e la società non hanno preso bene la disfatta dai Blues contro il Manchester City. Il 6-0 inglitto dalla squadra di Guardiola non è andata giù all’ambiente che medita o spera in un esonero del tecnico italiano.

#SarriOut”: i tifosi del Chelsea hanno già lanciato l’hashtag. Per questa raione il giornalista di Sky Sports News Aidan Magee ha parlato, nel corso di un’intervista concessa a tmw, della delicata posizione dell’ex Napoli a Londra


“Penso che dopo la sconfitta di ieri l’esonero di Sarri sia molto probabile. Mandare via il tecnico italiano sarebbe la mossa più popolare, ormai Maurizio sembra a tutti un uomo sconfitto. Pensate che era da addirittura 33 anni che il Chelsea non perdeva 6-0: l’ultima volta fu nel marzo 1986 contro il QPR”.

Sarri ormai è ritenuto dalla piazza un problema, il suo gioco, ribattezzato in Inghilterra SarriBall, non sta dando i frutti sperati


“Sicuramente è lui il problema principale, sì. È difficile capire perché un club che ha sempre badato al presente abbia scelto un allenatore che non porta subito risultati, ma ha bisogno di tempo per insegnare il suo calcio alla squadra. Tra i problemi attuali metto anche Jorginho, un centrocampista che Sarri ha voluto a tutti i costi, ma che finora non ha reso al livello delle aspettative e obbliga per giunta Kanté a giocare in un’altra posizione. Sono tante le situazioni critiche ed è difficile allo stesso tempo intravedere una soluzione: l’ex tecnico del Napoli, infatti, non sembra affatto disposto a cambiare. Il mancato saluto non è stato commentato più di tanto qua in Inghilterra, non penso sia stato niente di personale. Gianfranco Zola si è scusato per conto del mister a fine partita.

Oltemanica, intanto, si pensa già al possibile sostituto dell’allenatore che in estate aveva raccolto il testimone da Antonio Conte.


“Al momento l’opzione più plausibile sembra essere Zola ad interim fino a fine stagione, anche se il suo ultimo incarico al Birmingham è stato disastroso. A lungo termine, invece, credo che il Chelsea farà un tentativo per Simeone o Allegri se i due allenatori non rinnoveranno rispettivamente con Atletico Madrid e Juventus”.