Home Calcio Estero Napoli-PSG, il presidente non ci sta: “Due errori arbitrali”

Napoli-PSG, il presidente non ci sta: “Due errori arbitrali”

229
Paris Saint-Germain's Brazilian forward Neymar reacts on the football pitch during the UEFA Champions League Group C football match between Paris Saint-Germain and SSC Napoli at the Parc des Princes stadium, in Paris, on October 24, 2018. (Photo by FRANCK FIFE / AFP) (Photo credit should read FRANCK FIFE/AFP/Getty Images)
Paris Saint-Germain’s Brazilian forward Neymar 

Non sono tutti d’accordo sul risultato della partita di Champions League tra Napoli e PSG. Il match, disputato al San Paolo, pare sia stato condizionato da errori arbitrali. Così, lo sceicco – patron del PSG – che era presente in tribuna ha protestato duramente.

Cosa è successo in Napoli – PSG?

Principalmente, sono due i motivi per cui il presidente del club francese starebbe protestando. Il primo: il rigore del pareggio dato al Napoli. C’era Callejon in fuorigioco e l’arbitro – a detta del patron – avrebbe dovuto fermare tutto e non fischiare contro la sua squadra. Il secondo: un contatto dubbio in area di rigore del Napoli, quando Maksimovic va su Bernat per fermarlo. Ecco, questi sono gli episodi che più fanno arrabbiare lo sceicco.

Si tratta di uno ‘scandalo’ per il presidente. Già, perché sono due episodi chiave del match che avrebbero caratterizzato l’intera partita. Gli arbitri, ancora una volta, finiscono sul banco degli imputati. Come si risolverà la faccenda?

Lo sceicco invoca la Var

“Non si può più aspettare”: dice lo sceicco quando si parla di arbitri e Var. Come sappiamo, la tecnologia non è ancora arrivata in Europa. Tuttavia, a detta dello sceicco, si dovrebbe ricorrere subito alla nuova tecnica per evitare spiacevoli episodi come questi. Alla fine, con molta onestà, lo sceicco ammette: “A Napoli era complicato”. Beh, sì, con queste parole ci fa capire di aver ammesso d’aver trovato una squadra molto preparata e che non si può recriminare soltanto gli arbitri per la mancata vittoria.