Home Calcio Italiano Milan, esonero possibile per Gattuso: già scelto il sostituto

Milan, esonero possibile per Gattuso: già scelto il sostituto

338
MILAN, ITALY - FEBRUARY 18: Head coach AC Milan Gennaro Gattuso reacts during the serie A match between AC Milan and UC Sampdoria at Stadio Giuseppe Meazza on February 18, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Milan, via Gattuso: c’è Donadoni

Notizie Milan | Gattuso è in bilico, Roberto Donadoni avanza come possibile nuovo allenatore del Milan

MILAN, ITALY – FEBRUARY 18: Head coach AC Milan Gennaro Gattuso reacts during the serie A match between AC Milan and UC Sampdoria at Stadio Giuseppe Meazza on February 18, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Viste le tante nubi che si stanno addensando su Gennaro Gattuso l’ex centrocampista del Milan potrebbe presto accomodarsi sulla scottante panchina dei rossoneri.

Il derby perso in quel modo ha lasciato profondi turbamenti dalle parti di Casa Milan, dove tra l’altro già all’inizio della stagione erana emersa la possibilità di un cambi in panchina.

Ringhio sapeva di essere sotto esame e si è sempre rassegnato a questa situazione. Il gioco espresso dal Milan è di buon livello ma la classifica piange. Dei 5 acquisti estivi, solo Higuan vede il campo con continuità e la dirienza sembra cominciare a riflettere su un possibile avvicendamento.

Le prossime partite saranno decisive per la sua permanenza o meno alla guida della squadra.

Niente Conte: c’è Donadoni

Per questa ragione, come riportato da Sportmediase, qualche contatto con Donadoni c’è già stato, l’intesa sarebbe immediata. Superato in questo momento Antonio Conte, per tanti motivi, anche di ordine economico. L’ex ct vorrebbe chiudere il rapporto col Chelsea facendosi pagare in anticipo tutto lo stipendio del 2018-19, che supera i 10 milioni di euro, ma c’è stallo col club inglese. La causa in corso tra il club di Premier e l’ex tecnico della Juventus sembra frenara la trattativa per questa ragione quello di Donadoni è il primo nome sulla lista di Leonardo e Maldini.