Home Calciomercato Calciomercato Milan: Paredes a gennaio

Calciomercato Milan: Paredes a gennaio

225
SAINT PETERSBURG, RUSSIA - AUGUST 19: Leandro Paredes of FC Zenit Saint Petersburg celebrates his goal during the Russian Premier League match between FC Zenit Saint Petersburg and FC Ural Ekaterinburg at Saint Petersburg Stadium on August 19, 2018 in Saint Petersburg, Russia. (Photo by Epsilon/Getty Images

Calciomercato Milan: Paredes per completare il centrocampo

SAINT PETERSBURG, RUSSIA – AUGUST 19: Leandro Paredes of FC Zenit Saint Petersburg celebrates his goal during the Russian Premier League match between FC Zenit Saint Petersburg and FC Ural Ekaterinburg at Saint Petersburg Stadium on August 19, 2018 in Saint Petersburg, Russia. (Photo by Epsilon/Getty Images

Calciomercato Milan: il mercato porta Paredes. Paquetà non sarà l’unico colpo di mercato del Milan. Se il brasiliano del Flamengo può considerarsi già rossonero (35 milioni di euro più bonus la cifra versata dai rossoneri) c’è anche un argentino che è pronto a trasferirsi a Milano.

Questa volta però di tratterebbe di un ritorno in Italia perchè Paredes in Serie A ha già indossato le maglie di Empoli e Roma.

Leandro Paredes, 24 anni, mediano dello Zenit San Pietroburgo come riportato da Sportmediaset non è mai uscito dai radar delle italiane (anche il Napoli aveva pensato a lui nell’estate scorsa).

Il suo valore di mercato è di 20 milioni di euro ma in realtà per strapparlo al club russo (con il quale ha un contratto fino al 2021) servirà uno sforzo economico maggiore in virtù dei 23 milioni (+4 di bonus) che lo Zenit sborsò per assicurarsi il centrocampista argentino.

Ultime Milan: bilancio in rosso, ne risente il mercato?

Intanto è notizia di questa mattina il bilancio in rosso dei rossoneri. Proprio per questa ragione toccherà a Leonardo e Maldini far quadrare i conti e trovare la formula giusta per convincere i russi.

Lo scoglio maggiore, infatti, al momento è la transazione economica: l’ultimo passivo di 126 milioni registrato nella gestione ‘cinese’ con Fassone e Mirabelli al timone della società non permette al Milan di spendere. L’unica strada percorribile, quindi, è il prestito con diritto di riscatto.