Home Calcio Italiano De Laurentiis pensa alla Mc Donald’s Arena per il nuovo stadio del...

De Laurentiis pensa alla Mc Donald’s Arena per il nuovo stadio del Napoli

269
NAPLES, ITALY - AUGUST 25: Dries Mertens player of SSC Napoli celebrates the victory after the serie A match between SSC Napoli and AC Milan at Stadio San Paolo on August 25, 2018 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Il Napoli è alle prese con una lunghissima telenovela riguardante il San Paolo: non c’è accordo tra club e Comune, la società partenopea dovrà pagare l’affitto dopo ogni gara corrispondendo una cifra fissa più il 10% dell’incasso del match. Pericolo Champions League a Bari addirittura, l’ultima provocazione del patron Aurelio De Laurentiis. Il nuovo stadio Napoli potrebbe sorgere lontano da Fuorigrotta, dov’è situato l’attuale impianto in cui gli azzurri giocano spinti dal calore e dall’amore dei propri tifosi. Cronache di Napoli ha riferito che De Laurentiis ha avviato i contatti con Mc Donald’s: il colosso americano pagherebbe parte delle grosse spese necessarie a costruire il nuovo stadio, che prenderebbe così il nome di Mc Donald’s Arena. I rapporti tra il numero uno dei partenopei e la tifoseria al momento non è idilliaco, questa ipotesi potrebbe non piacere granché.

NAPLES, ITALY – MAY 06: SSC Napoli supporters show banners against the President Aurelio De Laurentiis during the serie A match between SSC Napoli and Torino FC at Stadio San Paolo on May 6, 2018 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Primi approcci

I primi contatti ci sono già stati tra le parti, un po’ su modello della Volkswagen Arena di Wolfsburg in Europa. In Italia questa iniziativa è stata già presa da club come Juventus e Udinese per i rispettivi stadi di proprietà: l’Allianz Stadium e la Dacia Arena. L’area in cui costruire non è ancora stata decisa, ma De Laurentiis potrebbe davvero portare via il Napoli da Fuorigrotta. In passato era stata sondata l’ipotesi Bagnoli, un terreno da bonificare e valorizzare. L’idea è poi stata accantonata, il nuovo stadio Napoli potrebbe allora vestire i panni della catena di fast food più nota a livello mondiale. Un grande accordo per il club partenopeo, che avrebbe così l’opportunità di fare ancora un passo in avanti nella valorizzazione del proprio brand.